Daisy Ridley e la volta che la definirono intimidatoria e aggressiva sul set di Chaos Walking

Daisy Ridley è rimasta sorpresa di essere stata chiamata con l’appellativo “intimidatoria” durante le riprese del suo film, Chaos Walking.

Leggi anche: ecco il primo trailer del film con Tom Holland e Daisy Ridley

La ex star di Star Wars recita al fianco dell’attore Tom Holland nel adattamento di prossima uscita di genere YA, che si è mostrato col proprio primo trailer a novembre. Ridley ha parlato della cosa in un’intervista con la rivista britannica Tatler.

“Mi è stato detto che intimidisco”, ha detto Ridley. “Ero sul set di Chaos Walking. Mi stavo facendo i capelli, mi mettevo la parrucca. Ricordo di aver pensato: ‘Dio, dovrei farmi più piccola? Dovrei essere più tranquilla?’.

L’attrice inglese non ha rivelato chi l’ha chiamata descritta con una tale appellativo, ma ha continuato dicendo che non è la prima volta che riceve quel tipo di commento:

“Sono stata definita aggressiva”, ha detto. “La mia energia pare sia piuttosto aggressiva. È stato durante un incontro con un regista. Stavo pensando: ‘Ma perché? È perché ho mantenuto il contatto visivo? È perché sono appassionata di ciò di cui stiamo parlando?’. Non lo so. Hai quella terribile sensazione negativa ‘Non riesco a rapportarmi con gli altri nel modo in cui penso?’.”

Nel 2016, la Lionsgate ha iniziato a mettere insieme il cast per un adattamento cinematografico del romanzo di Patrick Ness “The Knife of Never Letting Go” e si sono assicurati due delle stelle nascenti di Hollywood. Ridley si è unita al progetto meno di un anno dopo che Star Wars: Il Risveglio della Forza ha battuto i record al botteghino, mentre Holland è stato scelto per il ruolo principale pochi mesi dopo il suo debutto nel Marvel Cinematic Universe come Spider-Man in Captain America: Civil War.

La sinossi del romanzo recita: “Esiste un posto in cui si parla senza dire nulla. Perché tutti sentono i pensieri degli altri, anche se non vogliono. Giorno e notte, lontano e vicino, il Rumore ti raggiunge sempre. Gioia, paura, rimpianto, speranza: non c’è scampo al caos incessante che ronza nell’aria e affligge gli uomini di Prentisstown come un morbo, dopo aver sterminato le donne. Eppure anche nel Rumore è possibile mentire. Todd è l’ultimo nato al villaggio, parla una lingua tutta sua e presto compirà tredici anni, l’età in cui nella comunità si diventa adulti. Un evento tanto atteso e dalle conseguenze inimmaginabili, protette da un segreto che tutti seppelliscono sotto strati di pensieri. Ma Todd sta per scoprire che esiste un buco nel Rumore, un nucleo di silenzio che nessun pensiero può sporcare, e che non è vero che tutte le donne sono scomparse. Da questo momento Todd dovrà correre e fuggire lontano, con il solo aiuto di un cane, un coltello e una ragazza, alla ricerca della verità”.

Diretto da Doug Liman, Chaos Walking aveva la stoffa per diventare un potenziale franchise ed era programmato per essere rilasciato nelle sale nel 2019. Tuttavia, Lionsgate non era entusiasta di come era andato il film dopo la produzione, con rapporti che definivano il taglio “inarrivabile”. Sono state ordinate nuove riprese e Chaos Walking è stato ritardato a tempo indefinito. Il del film ha data di uscita fissata per gennaio 2021, e ora sembra Lionsgate stia iniziando la spinta promozionale.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: