Darkseid ed il ruolo che probabilmente avrebbe avuto in Justice League

A quanto pare la scena flashback che narra l’invasione di Steppenwolf nel film Justice League sarebbe dovuta essere molto diversa nella versione originale del film di Zack Synder.

È ormai noto da molto prima del rilascio di Justice League che alcuni cambiamenti sono stati apportati all’interazione originale ideata da Zack Snyder, nonostante il regista (secondo i rumor), avesse già completato quasi il 100% delle principali riprese. Quando i cambiamenti sono stati apportati, la maggior parte della gente ha pensato che si sarebbe trattato solo di piccoli aggiustamenti, ma nell’ultimo anno è diventato sempre più chiaro che il film è stato completamente rivisitato, cambiando non solo il tono, ma anche la trama, lasciando da parte alcuni momenti.

Da alcune informazioni, una scena flashback in particolare sarebbe apparsa diversa, e avrebbe mostrato l’invasione della Terra ad opera di Darkseid. Alla fine non è stata inclusa nel film nel modo in cui sarebbe dovuta essere, ma in una versione un po’ più breve di quanto molti fan si aspettavano, creando un origin story molto più semplice per le scatole madri. Come sapete però, una recente scoperta circa alcune foto fisse su un murale nel Santuario delle Amazzoni, collegato a Wonder Woman, rivela che la battaglia è stata concepita come molto diversa e più epica di quella che abbiamo visto nel film.

Sappiamo poi che la presenza di Darkseid in Justice League è stata quasi completamente cancellata, fino a lasciare solo un vago riferimento proveniente da Steppenwolf, quindi non è stato immediatamente evidente quanto fosse significativo il ruolo che avrebbe dovuto ricoprire, ma alcune informazioni sui cambiamenti dalla versione originale di Zack Synder hanno reso plausibile pensare che ci sarebbe stato molto più screentime per Darkseid.

Sappiamo, attraverso uno storyboard condiviso da Snyder stesso su Vero, che Darkseid sarebbe dovuto comparire in una particolare “sequenza incubo“, innescata quando Cyborg si collega al computer della nave kryptoniana, anche se alcuni sostengono che sarebbe stata innescata dal contatto del tecnologico eroe con l’unità delle Scatole Madri. La visione gli avrebbe mostrato un futuro molto simile a quello visto da Bruce Wayne in Batman V Superman, con le macerie della Hall of Justice ed uno scorcio più dettagliato di quella che sarebbe potuta essere una timeline alternativa vista dalla prospettiva di Cyborg. Più tardi, affrontando un confuso e rinato Superman, Cyborg lo avrebbe attaccato involontariamente facendo capire di non avere il controllo sul sistema di difesa dell’armatura, che era diventato più forte dopo l’interfaccia. Una piccola particolarità che avrebbe fatto capire come mai il corpo robotico di Victor avrebbe visto Superman come una minaccia, rimandando anche alla motivazione per cui Batman ha tentato di ucciderlo. Il punto della sequenza incubo di Cyborg però sarebbe stato che il giovane eroe avrebbe visto Darkseid seduto su un trono, suggerendo inoltre un rimando a quando Superman viene reso cattivo dal torturatore di Darkseid, Desaad.

Questa vecchia rivelazione, assieme alle voci di un’altra apparizione alla fine del 3° atto, ha fatto presumere che il ruolo del super-cattivo sarebbe stato non troppo dissimile da quello di Thanos nei primi film dei Vendicatori, presente solo in un breve cameo e minaccioso. Praticamente pare che l’intento fosse quello di anticipare la presenza di Apokolips con Steppenwolf, effettivamente pensato come il cattivo principale di Justice League, per poi preparare l’arrivo di Darkseid in un sequel. In sostanza avrebbe dovuto avere un ruolo molto più significativo.

Adesso che abbiamo visto le immagini di quel murale nel santuario con Wonder Woman in borghese, un quadro molto diverso comincia a prendere forma. L’immagine mostra amazzoni, atlantidei e uomini che uniscono le forze per combattere le legioni di Apokolips. Poi vengono mostrati dei sacerdoti che leggono da dei rotoli, le tre Scatole Madri che si uniscono ed una figura oscura sopra una cerchio di fuoco, simile a quando Steppenwolf ha colpito la terra con la sua ascia nel film. Sarebbe tutto come visto nella pellicola, se non fosse che la figura scura non ricorda Steppenwolf, ma Darkseid.

A perorare la causa pare ci sia anche l’antico testo in greco che corre lungo i muri. Facendo un passo indietro rispetto a quello che già sappiamo di questa battaglia dal modo in cui è stata presentata in Justice League, ha senso che Darkseid compaia nell’invasione. Steppenwolf da solo era apparentemente privo di motivazione per guidare l’invasione, ma poteva figurare come una sorta di generale delle forze di Apokolips, perciò questo ragionamento non esclude la sua presenza, ma l’idea che l’ equazione Anti-Vita avrebbe dovuto ricoprire un ruolo nel contesto (confermato da Snyder stesso), lascia intendere la partecipazione di Darkseid, visto che l’equazione Anti-Vita è strettamente correlata a lui.

Considerando però che è Steppenwolf a condurre l’invasione nel film, è probabile che questo sia uno dei motivi per cui la scena con il murale è stata tagliata.  Ad ogni modo, Darkseid presente durante la sequenza flashback avrebbe un impatto drastico sull’intero film, avvalorando anche il paragone che abbiamo fatto circa una dinamica cinematografica che rimanda a Tolkien, con cui il film si sviluppa. Darkseid sarebbe infatti stato rappresentativo di una figura simile a Sauron, affermandolo come una presenza incombente molto più significativa in tutto il resto del film, anche senza mostrarlo costantemente. La presenza del signore di Apokolips sarebbe stata breve, ma stando alla traduzione del testo in greco, si sarebbe dovuto vedere anche un epico scontro con Ares.

Questa parte va trattata con le pinze, visto che non conosciamo la lingua, ma stando a quanto riportato in un post su Reddit, alcuni fan hanno tradotto parte dell’antico testo greco, e dal loro lavoro possiamo leggere quanto segue:

“Gli alleati sono riusciti a respingere il piano degli intrusi con ferro, sangue e cavalli. Zeus voleva fermare e uccidere Skotomidis, ed ordinò a suo figlio, Ares, di uccidere l’invasore, ma non ci riuscì. Skotomidis, cadendo con un ruggito, fu sconfitto e partì per le stelle, con i suoi soldati al seguito, e lasciarono tre Scatole Madri dietro di loro. Furono date alle tribù per essere protette finché Skotomidis non sarebbe tornato nuovamente.”

Non conosciamo il significato della parola “Skotomidis”, ma essendo probabilmente un nome proprio si può riflettere e pensare a chi si riferisca. E’ semplice far un rimando a Steppenwolf, per via del fatto il nome comincia con la “s”, ma de-costruendo il tutto e traducendo la parola “dark” dall’inglese al greco si può leggere “skotádi”. Quindi riflettendo sul fatto che il primo segmento del nome “Darkseid” è composto effettivamente da quella parola, si può immaginare che per “Skotomidis”, il testo rimandi proprio al signore di Apokolips.

Dopo aver letto questa versione del combattimento, ed affidandoci a quanto riportato, pare in realtà abbastanza evidente che questo possa esser stato il concept primario, visto che nella versione cinematografica di Justice League vediamo un momento in cui Zeus spara a Steppenwolf un lampo, ed Ares si lancia addosso a lui con l’ascia sguainata. Nel momento in cui il dio della guerra combatte l’invasore possiamo vedere una sorta di “stallo di battaglia”, uno spazio vuoto dove nessun’altro combatte, e l’ascia di Ares che si conficca nella spalla di Steppenwolf. Il film taglia poi su Artemis che scaglia una freccia ad una nave di Apokolips, e nella scena dopo vediamo il cattivo venir trascinato via.  IE’ interessante notare che David Thewlis, interprete di Ares in Wonder Woman, è anche accreditato in Justice League, nonostante lo si veda solo brevemente quando gli eroi sono fermi in piedi dopo la battaglia. È possibile che quel piccolo flash di screentime sia stato sufficiente per guadagnarsi quel credito, ma ciò ovviamente solleva ulteriori domande sul fatto che Ares e Zeus magari abbiano persino dialogato tra loro e Darkseid nella versione originale.

Semplicemente pare che, sempre ammesso che tutto questo corrisponda alla verità, Darkseid sarebbe stato parte della battaglia, e magari si sarebbe anche confrontato con Zeus e Ares. L’introduzione del noto super-cattivo sarebbe bastata per stuzzicare la mente di fan e non fan, tanto che siamo convinti l’accoglienza sarebbe stata molto diversa. La preparazione per un ulteriore film sulla Justice League sembra sempre più evidente, ed è un peccato pensare a perché la Warner abbia operato in tal senso.

Il dubbio che la major intrapreso questa strada di cambiamento solo per allontanare Zack Snyder dalla propria cerchia di registi è duro da scacciare, ma la domanda adesso rimane, visto che stiamo evidentemente parlando della celebre Snyder Cut. Vedremo mai questa versione? Solo il tempo ce lo dirà.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: