David Ayer risponde al pesante attacco riguardo Suicide Squad

Come sapete, alcuni giorni fa il buon James Gunn ha annunciato il cast del suo film targato DC, The Suicide Squad, e purtroppo all’entusiasmo è seguito anche un attacco a David Ayer, regista de Suicide Squad del 2016.

In un post su twitter, David Ehrlich di The Playlist ha attaccato il regista di Suicide Squad e la sua pellicola dicendo: “quella sensazione di quando c’è un annuncio eccitante riguardo un sequel di stupida cacata che letteralmente ogni persona sana di mente sulla Terra ha odiato”, postando una gif particolare di Memento.

Al che il regista David Ayer si è detto ferito da quest’affermazione dicendo: “David, questa è davvero cattiva. Io capisco la natura del tuo lavoro e la necessità di attirare l’attenzione. Ma molte persone hanno dedicato il loro sangue e le loro lacrime per creare l’originale. E’ davvero doloroso vedere due anni della mia vita attaccati in questo modo“.

Forse capendo di aver esagerato, forse volendo semplicemente instaurare un dialogo con Ayer, la risposta di Ehrlich non si è fatta attendere:

“Stavo cercando di esprimere la frustrazione per l’infinita fiera dell’hype che continua senza sosta indipendentemente dai risultati precedenti (qualunque essi siano), spesso a spese di film che richiedono più attenzione. Mi scuso che sia venuto fuori come un attacco più personale.”

E David Ayer ha replicato comprendendo, ma affermando:

“Grazie per questo. L’industria cinematografica è esattamente questo – un’industria – continua a crescere e ad andare avanti. Eppure lo so che James Gunn farà qualcosa di straordinario. La mia frustrazione viene dall’essere martellato continuamente per qualcosa che non venuto fuori come la mia visione originale.”