DC Universe ha già cancellato la serie Swamp Thing?

Ad una sola settimana dopo l’uscita della prima stagione, stando a quanto riportato da Bloody Disgusting, DC Universe ha cancellato la serie Swamp Thing.

Ci sono state segnalazioni di una chiusura anticipata prima delle riprese del finale di stagione e sembra che lo show abbia perso il sostegno dei dirigenti prima ancora che fosse trasmesso. Il servizio di streaming DC Universe non ha nemmeno un anno di vita, ma i dirigenti sono già preoccupati per gli abbonati e la copertura.

Swamp Thing è stato recensito positivamente dalla critica, e i fan di tutto il mondo lo hanno celebrato, ma pare che DC Universe stia ugualmente dando una fine allo show, senza darle la possibilità di crescere, abbandonando la palude.

Questo è un gioco pericoloso e costituisce un cattivo precedente tra gli spettatori, i fan dell’horror, i fan DC e gli appassionati di fumetti. Non fa nulla per aumentare la fiducia e probabilmente causerà cancellazioni di abbonamenti di massa. Con i dirigenti dietro a DC Universe che non danno il tempo al servizio di streaming di respirare – come ha fatto la AMC con Shudder – qualcuno immagina che si stiano già preparando al fallimento.

Secondo un’altra fonte, sarebbero state descritte una serie di divergenze creative tra le persone coinvolte, con uno che desiderava qualcosa di più in linea con il genere horror, e l’altro che ha cercato uno stile a rilascio settimanale, da qui l’assunzione di Len Wiseman per la direzione. Pare ci sia stato anche qualche conflitto tra la base degli abbonati e ciò che WBTV intende fare con i propri servizi nel prossimo anno.

Questo tipo di evento può esser conseguenza di un piano più vasto della Warner Media di creare una piattaforma streaming che comprenda contenuti originali di TNT, HBO, TBS e Warner Bros., cosa che potrebbe quindi annettere anche la piattaforma DC Universe, ritenuta di nicchia. La cosa sembrerebbe in linea con l’idea di metter su un degno concorrente alla Disney ed al suo Disney +.

Aggiornamento: A quanto pare, stando a Deadline, esattamente come ogni altra iniziativa, la piattaforma nota come DC Universe viene rivalutata dopo il completamento dell’acquisizione di Time Warner da parte di AT & T, in quanto WarnerMedia ha posto l’accento sul lancio di una nuova piattaforma di streaming. Nelle trattative ci sono effettivamente state delle domande su come DC Universe si inserirà in quei piani.

Come già descritto, c’erano già state alcune chiacchiere sul fatto che la nuova dirigenza di WarnerMedia non era rimasta particolarmente soddisfatta di Swamp Thing, il cui ordine per le puntate era già stato ridotto da 13 a 10 episodi in aprile. Questa cancellazione comunque arriva come un fulmine a ciel sereno, e puzza di marcio più della palude dove vive la creatura.

A questo punto dobbiamo preoccuparci anche della prossima serie DC Universe in programma, Stargirl?