DCEU: chiarezza sulla cancellazione di New Gods, The Trench e sul futuro del franchise

Nel pezzo di ieri dove è stato rivelato che due film che facevano parte dei progetti futuri del DCEU, The Trench e New Gods, sono stato messi in naftalina (lasciando intendere in qualche modo che non sono stati cancellati, ma che devono solo trovare il loro posto all’interno della linea produttiva volta al futuro), è stato anche redatto un exploit d’approfondimento sui progetti DC:

Come prima cosa, viene fatto notare che i progetti sono stati accantonati ma, come molti personaggi dei fumetti, potrebbero prendere vita lungo la strada. Sembra che la DC Films, guidata dal presidente Walter Hamada, stia lasciando la porta aperta per rivisitare queste proprietà in futuro, ma gli addetti ai lavori notano che quando è diventato chiaro che l’imminente lista di progetti DC non lasciavano spazio a New Gods e The Trench nei prossimi pochi anni, i dirigenti hanno creduto che fosse meglio non lasciare i registi in attesa di sviluppo senza una chiara fine.

A proposito della questione, il critico di Forbes, Mark Hughes, ha parlato mettendo in chiaro che la cancellazione di New Gods non ha niente a che fare con la Zack Snyder’s Justice League, è semplicemente stato annullato come progetto, infatti nei piani di modifica del DCEU la Warner punta ad usare il film di Flash per resettare tutto.

Quindi si sono concentrati sui progetti più attivi. La DC sta attualmente costruendo una lista di progetti interconnesse in cui tutto si collegherà fra grande e piccolo schermo, con film come The Suicide Squad di James Gunn (6 agosto) che si collegherà alla serie HBO Max guidata da John Cena, Peacemaker, e The Batman di Matt Reeves (4 marzo 2022) che genererà il proprio spettacolo incentrato sul dipartimento di polizia di Gotham.

Per The Trench, le fonti dicono che lo spin-off di Aquaman è stato considerato come parte della linea produttiva, ma messo in naftalina in favore del sequel di Aquaman, e a causa dell’agenda molto piena di James Wan. Non viene escluso però che la Warner possa tornare sui propri passi un giorno, ed aggiungere il film alla linea temporale. Sta venendo considerata anche la possibilità per lo streaming, creando una semplice storia a sé stante.

New Gods, che sarebbe stata una storia epica, è stato complicato dal fatto che il suo cattivo, Darkseid, è apparso nella Justice League di Zack Snyder e c’era il desiderio di avere spazio tra quest’ultimo e qualsiasi nuova apparizione.

Fatta eccezione per The Batman, che è ambientato su una Terra alternativa nota come Terra-2, DC sta progettando i suoi film e spettacoli per fare in modo che condividano lo stesso universo. La chiave per impostare il suo nuovo status quo sarà The Flash (4 novembre 2022), che affronterà l’argomento multiverso e si dice che fornirà chiarezza al futuro della Justice League con più Batmen, oltre a Supergirl.

Altri progetti in programma per il 2022-23 includono Black Adam (29 luglio 2022) e Shazam! Fury of the Gods (2 giugno 2023), così come Blue Beetle, Batgirl, Supergirl, Green Lantern Corps e Static Shock. Anche Zatanna e un terzo Wonder Woman sono in fase di sviluppo, mentre un imminente film su Superman, del produttore JJ Abrams e dello sceneggiatore Ta-Nehisi Coates, è previsto ma è troppo presto per parlarne, anche se si presume che come il Batman di Reeves, rimarrà un film a se stante.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: