Deborah Ann Woll parla della chiusura con Karen Page nella seconda stagione di Punisher

Con la terza stagione di Daredevil e la seconda di The Punisher si è conclusa per Deborah Ann Woll la lunga storia di Karen Page, personaggio dannato nato sulle pagine di Daredevil e al quale l’attrice è riuscita a concedere nuova vita regalandoci forse uno dei personaggi più interessanti e complessi dell’universo delle serie Marvel.

L’attrice ha definitivamente concluso con il suo personaggio con la seconda stagione di The Punisher che ha definito come una battaglia, non solo contro i cattivi, ma una battaglia per la salvezza di Frank Castle, della sua anima.

Qui, dichiara l’attrice, Frank si troverà a chiedersi se ciò che fa è solo per vendetta o è una missione che ha scelto per vivere, dovrà combattere i suoi demoni, credendo di essere colpevole di un crimine orrendo e, anche se quasi tutti crederanno la stessa cosa, Karen sembra che non lascerà mai il suo fianco, come slleata, amica, salvatrice e forse anche qualcosa in più.

L’attrice, in un intervista rilasciata di recente all’Hollywood Reporter, si è dichiarata fiera di questo personaggio così come del lavoro prestato nella terza stagione di Daredevil come in questa di Punisher e ha ammesso la sua sorpresa quando ha saputo della cancellazione della serie sul Diavolo di Hell’s Kitchen dopo una terza stagione così potente.

Scherzando sulle meccaniche interne tra Disney, Marvel e Netflix, ha ammesso di aver scelto di voler provare solo gratitudine e rispetto per wuesti titani e anche se triste per la conclusione di questa parte della sua vita è fiera del lavoro fatto e della conclusione dolceamara concessa a Karen e Frank.