Deborah Chow parla della serie su Obi-Wan Kenobi e come The Mandalorian le abbia insegnato molto dell’universo di Star Wars

Mentre i fan si preparano per il ritorno di Ewan McGregor nel ruolo iconico di Obi-Wan Kenobi per l’imminente serie spin-off di Disney +, la regista Deborah Chow ha fatto il suo debutto nell’universo di Star Wars con The Mandalorian nella recente terzo episodio.

In un’intervista con il New York Times, Chow ha parlato delle lezioni che ha appreso dal creatore di The Mandalorian, Jon Favreau, e dal capo creativo dell’universo animato, Dave Filoni.

“Uno dei maggiori vantaggi è che ho appena trascorso l’ultimo anno nell’universo di Star Wars e ho avuto ottimi mentori, Jon Favreau e Dave Filoni”, ha detto Chow. “Credo che sia stato il miglior allenamento che avrei potuto fare. Gran parte di esso semplicemente lo si sente e lo si capisce, a livello istintuale, sapere cosa è giusto e cosa non va. E c’è così tanta conoscenza da apprendere: ogni oggetto, ogni costume è importante. Ogni dettaglio conta davvero.”

Parlando della prossima serie, Chow ha anche rivelato che i tempi sono diventati “complicati” sia per la galassia che per il Jedi titolare. Dice che tuffarsi nella serie di sei episodi è una prospettiva molto eccitante.

“C’è così tanto da raccontare tra La Vendetta dei Sith e Una Nuova Speranza che non è stato esplorato. L’idea di poter intraprendere un viaggio nel personaggio, oltre alla politica, alla vastità del dominio dell’impero e quello che sta succedendo, è eccitante perché sembra un vero e proprio periodo storico e talvolta è difficile da fare in due ore. A volte nei film di due ore c’è sempre un imperativo per verso e la trama circa il muoversi in modo particolarmente veloce e rapido, e di passare dalla sequenza d’azione alla sequenza d’azione, ma e ci sono molti altri aspetti della narrazione che trovo interessanti.”

Fonte

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: