Disney+. Cosa possiamo aspettarci dalla nuova piattaforma di streaming?

La casa di Topolino si sta preparando per entrare nel business dei servizi di streaming nel 2019, che sarà riempito del suo già considerevole archivio di proprietà, con una nuova programmazione originale e con la speranza di competere con i già presenti giganti dello streaming.

Grazie alla forza della sua enorme biblioteca di titoli, che include prodotti dai classici animati animati ai film Marvel, Pixar e Star Wars, il nuovo servizio di Disney non sarà troppo ricolmo di nuovi prodotti originali – come ha detto il CEO Bob Iger, lo faranno, ma il volume ampio non è sempre sinonimo di qualità. I fan possono comunque aspettarsi di vedere alcune proprietà chiave in fiore con la nuova offerta.

In un’intervista con TVGuide possiamo leggere quali saranno queste nuove offerte, e come verranno ottimizzate.

Il servizio si chiamerà Disney + e verrà lanciato nel 2019. All’inizio del processo, il servizio di streaming della Disney è stato provvisoriamente denominato “Disney Play“, ma la società ha poi confermato che si chiamerà Disney + e sarà lanciato nel quarto trimestre del 2019. Non si sa ancora quale sarà il prezzo.

Non saranno ammessi prodotti R-rated, in quanto questa piattaforma sarà principalmente family-friendly.

Disney ritirerà lentamente le altre opzioni di disponibilità. Anche se la cancellazione di show Marvel/Netflix come Iron Fist, Daredevil e Luke Cage potrebbe sembrare un po’ fuori luogo, il servizio di streaming sta riducendo la sua relazione con la Disney nel suo complesso – al punto che Disney lascerà circa 300 milioni di dollari all’anno in costi di licenza da Netflix, a partire dal 2019. Oltre a realizzare i film animati e live-action, le proprietà MCU e Star Wars migreranno su Disney +. Gli altri nuovi film dello studio dovrebbero uscire direttamente su Disney +. Visto che Disney avrà un proprio portale unico per lo streaming, i fan potranno contare sulla visione in esclusiva di prossimi nuovi film come Frozen 2, Captain Marvel e Star Wars Episodio IX, bypassando tutte le altre opzioni di streaming e andando dritti incontro a Disney +.

L’UCM continuerà su Disney +. La compagnia si aspetta che alcuni dei personaggi preferiti dell’Universo Cinematografico Marvel rinnovino la loro vita per mezzo di serie limitate a loro dedicate, a partire da una serie su Loki che vedrà il ritorno di Tom Hiddleston nel ruolo. Si prevede che queste miniserie saranno composte da sei a otto episodi a testa, e mentre la lista completa di personaggi che potrebbero avere le loro serie stand-alone su Disney + non è stata rivelata, ci sono voci di una serie con il Soldato d’Inverno (Sebastian Stan) e Falcon (Anthony Mackie), oltre a una potenziale serie solista con Scarlet Witch (Elizabeth Olsen).

The Mandalorian segnerà il debutto dell’universo di Star Wars nel medium delle serie live-action. L’UCM non è l’unico franchise in espansione per mezzo di Disney +. Una delle cose più entusiasmanti del nuovo servizio è l’introduzione di alcuni nuovissimi prodotti a tema Star Wars – la prima delle quali è lo show sopracitato, prodotto da Jon Favreau. Non si sa ancora una data esatta per la premiere, ma gli abbonati possono certamente contare sul debutto di Mandalorian su Disney +, esclusivamente dopo il lancio del servizio. Pedro Pascal sarà protagonista al fianco di Nick Nolte, Gina Carano (Deadpool), Giancarlo Esposito (Breaking Bad), Emily Swallow (Supernatural), Carl Weathers (Rocky), Omid Abtahi (American Gods) e Werner Herzog (Grizzly Man).

Ma non ci sarà solo The Mandalorian, infatti una seconda serie di Star Wars è in sviluppo. Disney ha svelato i suoi piani per dare nuova vita al Cassian Andor di Diego Luna da Rogue One: A Star Wars Story, per una serie di prequel che seguirà la spia ribelle prima della sua ora fatidica in quella pericolosa missione finale. Secondo la descrizione della nuova serie sarà di genere spy thriller ed “esplorerà storie piene di spionaggio e missioni audaci per ridare speranza a una galassia in preda a uno spietato impero”.

Infine una serie classica, e amata dai fan, sta per tornare. Parliamo ovviamente di The Clone Wars. La popolare serie animata tornerà su Disney + dopo che la quinta stagione ha concluso la sua corsa su Cartoon Network. La serie ha avuto una sesta stagione su Netflix ma dal 2014 non ha registrato nuovi episodi. Al Comic-Con di San Diego, tuttavia, è stata annunciata una nuova stagione per i piani di programmazione originali di Disney +.

Si prevede ovviamente che anche il rooster classico di progetti Disney avrà un incremento, infatti pare ci siano i piani per un Lilly ed il Vagabondo in live-action, che in realtà riceverà il trattamento simile a Il Re Leone in CGI foto-realistica. Il prodotto vedrà figurare talenti come Tessa Thompson e Justin Theroux nei ruoli principali. A differenza di Cenerentola, Maleficent e La Bella e la Bestia, questo film salterà del tutto il contesto cinematografico e diverrà esclusivo dritto per Disney +. Un altro dei piani analoghi parrebbe includere anche La Spada nella Roccia, ma vedremo in futuro.

Con l’accordo fra Disney e Fox per l’acquisizione della 21st Century Fox, non solo le proprietà Marvel appartenute a Fox diverranno di proprietà della Disney, ma anche altri network molto amati si uniranno al rooster di titoli. A quanto pare infatti sulla piattaforma saranno disponibili anche alcun programmi di National Geographic.

Alcuni vecchi fan-favourite presenteranno delle estensioni. Oltre alle nuove serie Marvel e Star Wars, Disney ha in programma di introdurre nuove serie basate sui mondi di Monsters, Inc. e sulla saga di successo di Disney Channel, High School Musical. Quest’ultimo progetto, una serie molto meta-documentaria chiamata High School Musical: The Musical, vedrà nel cast Joshua Bassett nei panni di un giovane di nome Ricky, che tenta di conquistare la sua ex fidanzata recitando al fianco di lei nella produzione della scuola di “High School” musicale.

La casa di Topolino sta anche sviluppando una serie di 10 episodi che reinventerà il film High Fidelity. Zoe Kravitz figurerà come produttore e produttore esecutivo, assieme alla madre Lisa Bonet che ha recitato nel film originale. Nel frattempo, il potenziale reboot televisivo di The Mighty Ducks potrebbe anche trovare il suo spazio nel servizio di streaming, dal momento che Disney pare aver intenzione di destinare molti progetti direttamente alla fruibilità direct-to-consumer invece di passarli al cinema.

Questo è quanto, per il momento. Sicuramente appena sapremo qualcosa di più ve lo comunicheremo, ovviamente con priorità verso due dati in particolare: quando e se arriverà in Italia. In aggiunta ovviamente anche il prezzo. Voi che ne dite di questo grande parco titoli con cui Disney vuol fare concorrenza ai giganti dello streaming?