Doctor Strange in the Multiverse of Madness: rilasciata una prima sinossi del film

Anche se Scott Derrickson si è fatto da parte per quanto riguarda la direzione di Doctor Strange in the Multiverse of Madness per divergenze creative, che alcuni lasciano intendere si siano generate per la volontà d’inserire troppo elementi horror del regista, la produzione inizierà presto, e più precisamente a maggio.

Adesso, grazie ad un casting call pubblicata da Backstage, possiamo mostrarvi una primissima sinossi del film.

“Dopo gli eventi di Avengers: Endgame, il dott. Stephen Strange continua le sue ricerche sulla Gemma del Tempo. Ma un vecchio amico divenuto nemico mette fine ai suoi piani e fa sì che Strange scateni un male indicibile.”

Il regista Scott Derrickson ha lasciato il progetto e non c’è ancora un sostituto. Tuttavia, la produzione è ancora prevista per questa estate nel Regno Unito. È stata confermata la presenza della direttrice di casting americana Sarah Finn, veterana, ed è probabile che il fidato direttore del casting britannico Marvel, Reg Poerscout-Edgerton, parteciperà.

Secondo il rapporto, i Marvel Studios stanno già cercando un regista sostitutivo, poiché le riprese del progetto dovrebbero iniziare a maggio e non si aspettano ritardi.

Si prevede che il film abbia un legame significativo con WandaVision, la serie Disney + originale che seguirà la Wanda Maximoff / Scarlet Witch di Elizabeth Olsen e il Visione di Paul Bettany. Per coincidenza, Derrickson ha twittato il mese scorso che le date di rilascio imposte dallo studio “sono un nemico dell’arte”, il che ha portato alcuni a ipotizzare che il programma serrato per entrambi i progetti avrebbe avuto un impatto negativo.

Multiverse of Madness vedrà Benedict Cumberbatch riprendere il ruolo di Stephen Strange / Doctor Strange, con la Olsen che riprenderà anche lei il ruolo del suo personaggio del MCU.

Il film inizialmente è stato descritto come il “primo film horror” della Marvel, commenti che sono stati successivamente chiariti dal capo dello studio Kevin Feige.