Doom Patrol 2: lo showrunner anticipa dettagli della seconda stagione

Lo showrunner dell’eccellente serie tv originale DC Universe Doom Patrol, Jeremy Carver, ha rivelato i dettagli della trama alla prossima stagione.

La prima stagione di Doom Patrol è stata una delle più brillanti e originali serie di stampo super-eroistico ai prodotte, con i suoi viaggi attraverso la follia ed il surreale spingendo su diversi temi quali l’accettazione di se stessi, gli abusi minorili, e perfino il lato oscuro di Hollywood con una memorabile interpretazione di una fantastica April Boldy.

Il finale della prima stagione si è concluso con loro che hanno salvato una strada senziente, in senso letterale, da uno scarafaggio gigante, nonostante la squadra inizialmente fratturata. Il team si è riunito in extremis grazie anche al potente Flex Mentallo ed ha aiutato a portare in salvo Niles e Dorothy, nonostante Niles si fosse rivelato l’uomo dietro le tragedie dei protagonisti.

Parlando con TVInsider, Jeremy Carvel ha rivelato cosa possiamo aspettarci esattamente dalla seconda stagione di Doom Patrol, con gran parte della conversazione su come la squadra affronterà il tradimento di Niles.

“È una situazione cruda e irrisolta in questo momento. Tutti devono fare i conti con quei sentimenti nella seconda stagione.”

Carver ha continuato discutendo di come Dorothy si mescoli al tempo, discutendo di come la ricerca dell’immortalità di Niles iniziò con Dorothy.

“Ora hanno un bambino in mezzo a loro che è molto esigente a causa dei superpoteri incontrollabili che in qualche modo possiede. Loro e Niles dovranno trovare un modo per proteggere il mondo da Dorothy.”

Carver non ha esplicitamente parlato del fatto se Doom Patrol sarebbe tornato alle sue dimensioni normali alla seconda stagione, ma la sua risposta è sembrata esprimere sì, lasciando intendere fosse un problema davvero unico per loro. In ultimo lo showrunner ha parlato del possibile ritorno di Mr.Nobody, visto che tecnicamente non è morto, e del Beard Hunter interpretato da Tommy Snider. Come detto da Carver, Mr. Nobody è stato una grande minaccia nei primi 15 episodi della serie e, come abbiamo visto negli ultimi momenti del finale, lui e il suo scagnozzo non sono stati sconfitti. “Mr. Nobody è stato sollevato dal suo stesso ruolo e è rimasto intrappolato nel dipinto con Beard Hunter“, ha affermato Carver, il quale suggerisce che gli spettatori potrebbero vederli di nuovo: “Suppongo che potremmo“.

Intanto che aspettiamo venga rilasciato un teaser o quantomeno un data per l’uscita ufficiale, assieme a quella italiana ancora sconosciuta, vi lascio uno dei momenti che ho preferito della prima stagione: