Doom Patrol 2: Timothy Dalton afferma che Chief vuole “fare ammenda” nella stagione 2

Doom Patrol è tornato per una seconda stagione con nuovi episodi arrivati sia su DC Universe che su HBO Max, e mentre la serie riprende praticamente da dove la Stagione 1 si era interrotta in termini di eventi, sta anche organizzando schemi circa una serie di nuovi territori quando si tratta di esperienze ed emozioni dei personaggi, specialmente quando si parla di Niles Caulder / The Chief.

Gli eroi hanno appreso, con loro grande orrore, che Niles era in realtà responsabile dei traumi e degli incidenti che hanno rovinato la loro vita e alla fine li hanno portati a essere la Doom Patrol. È stato un grande tradimento, uno che imbestialisce le loro interazioni con Niles nella stagione 2, ma secondo la star della serie, Timothy Dalton, Niles è determinato a fare di meglio – e fare ammenda – mentre la storia continua.

Parlando con TV Line, Dalton ha spiegato che mentre le motivazioni di Niles non sono cambiate, ora è consapevole di ciò che ha fatto, ora sa vuole in qualche modo fare ammenda.

“Un leopardo non cambia le sue macchie, ma un leopardo può cambiare la sua comprensione delle cose”, ha detto Dalton. “Puoi innamorarti di qualcosa che hai creato, ma questo non ti impedisce di usarlo… [Lui] è stato risvegliato dal fatto che le sue creazioni stanno soffrendo. Vuole fare ammenda.”

E anche nei primi tre episodi di Doom Patrol della seconda stagione, abbiamo già visto Niles arrivare a questa sorta di epifania, specialmente nel terzo episodio, “Pain Patrol”. In quell’episodio, Niles viene convocato da Red Jack – dopo che Red Jack ha rapito e torturato Larry – che vuole che Niles diventi il ​​suo apprendista. Mentre Red Jack chiama giustamente Niles per la sua propensione alla crudeltà e alla tortura degli altri, Niles rifiuta l’offerta, qualcosa che spinge Red Jack a torturare Niles.

Niles è costretto a sopportare un piccolo assaggio di ciò che Cliff sopporta. Quando Red Jack alla fine viene sconfitto e tutti tornano a Doom Manor, Niles viene visto avere una crisi di pianto da solo mentre si rende conto del danno che ha causato. L’episodio termina con Niles che lavora su un Robotman 2.0 – qualcosa che, si spera, migliorerà la qualità della vita di Cliff.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: