Dune: Zendaya rivela che il suo ruolo nel film è in realtà piuttosto piccolo

Zendaya rivela che il suo ruolo in Dune è in realtà piuttosto piccolo.

Leggi anche: Alejandro Jodorowsky vedrà il Dune di Denis Villeneuve anche se per lui “è impossibile” farlo nel modo giusto

Nel corso degli anni, Zendaya ha dimostrato di essere una delle giovani attrici più talentuose di Hollywood, dopo aver fatto con successo il salto dal Canale Disney a ruoli più adulti. Attualmente, Zendaya è probabilmente conosciuta per aver interpretato Michelle “MJ” Jones nel MCU e tornerà per Spider-Man 3 del prossimo anno. Oltre a ciò, ha appena ottenuto la sua prima nomination all’Emmy per Euphoria di HBO, dove interpreta Rue. Quando si tratta di Dune, Zendaya interpreta Chani, uno dei nativi che si trovano sul pianeta deserto Arrakis.

Denis Villenueve ha diretto l’ultimo adattamento dell’iconico romanzo di fantascienza di Frank Herbert del 1965 e l’attesa è piuttosto alta. Dune è stato adattato in diversi film e programmi televisivi, ma nessuno di loro è riuscito a catturare con successo l’anima del romanzo. Villeneuve spera di cambiarlo con il suo nuovo adattamento, che ha diviso in due parti per far si che la storia potesse essere raccontata egregiamente. Timothée Chalamet guida il cast di stelle che comprende anche Oscar Isaac, Rebecca Ferguson, Jason Momoa, Javier Bardem, Dave Bautista e Josh Brolin.

In una nuova intervista con InStyle, Zendaya ha brevemente parlato del suo ruolo in Dune. Sebbene non abbia dato molti dettagli sul suo personaggio, ha elogiato generosamente l’intera produzione, in particolare Chalamet. È interessante notare che, però, ha anche rivelato di non essere molto presente nel film.

“Dune è stato incredibile. Non ci sono stato molto, quindi mentre guardavo il trailer, ero tipo ‘Oh mio Dio!’. Ho chiamato Timothée [Chalamet] e ho detto: ‘Amico! Dovresti essere orgoglioso’. È molto importante essere anche in piccola parte dentro qualcosa con un cast così massiccio. E adoro anche le cose fantascientifiche. È divertente fuggire in un altro mondo.”

“Il problema inizia quando la gestione di Arrakis viene trasferita dall’imperatore dalla casa nobiliare degli Harkonnen alla casa Atreides. Gli Harkonnen non vogliono rinunciare al loro privilegio, però, attraverso sabotaggio e tradimento gettarono il giovane duca Paul Atreides nel duro ambiente del pianeta per morire. Lì si imbatte nei Fremen, una tribù di abitanti del deserto che diventano la base dell’esercito con cui reclamerà ciò che è suo di diritto. Paul Atreides, tuttavia, è molto più di un semplice duca usurpato. Potrebbe essere il prodotto finale di un esperimento genetico a lungo termine progettato per allevare un super umano; potrebbe essere un messia. La sua lotta è al centro di un nesso di persone ed eventi particolari e le ripercussioni si avvertiranno in tutto l’Impero”.

Dune uscirà nelle sale statunitensi il 20 novembre 2020, con Denis Villeneuve alla regia, su una sceneggiatura di Eric Roth, John Spaihts e dello stesso Villeneuve, tratta dall’omonimo romanzo di Frank Herbert, e con Cale Boyter, Joseph M. Caracciolo Jr., Mary Parent e Denis Villeneuve come produttori. La fotografia sarà a cura di Greig Fraser, mentre la colonna sonora sarà composta da Hans Zimmer.

Nel cast Timothée Chalamet (Paul Atreides), Rebecca Ferguson (Lady Jessica), Jason Momoa (Duncan Idaho), Josh Brolin (Gurney Halleck), Zendaya (Chani), Dave Bautista (Glossu ‘Beast’ Rabban), Oscar Isaac (Duke Leto Atreides), Javier Bardem (Stilgar), Charlotte Rampling (Madre Mohiam) e Stellan Skarsgård (Barone Harkonnen).

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: