Dungeons & Dragons: L’Onore dei Ladri, i registi sono rimasti stupiti dall’accoglienza femminile alle proiezioni di prova

Anche se manca ancora quasi un anno dal debutto sul grande schermo, i registi di Dungeons & Dragons: L’Onore dei Ladri, stanno rivelando una cosa sorprendente e promettente appresa dalle proiezioni di prova.

Il riavvio del franchise cinematografico basato sull’iconico gioco di ruolo da tavolo arriva da Jonathan Goldstein e John Francis Daley, il duo dietro il sequel legacy di National Lampoon’s Vacation, i film Horrible Bosses e la commedia dark di successo Game Night. Tentativi di produrre un nuovo film di Dungeons & Dragons languivano da quasi un decennio tra Warner Bros. Pictures e Paramount, con una varietà di nomi allegati tra cui Joe Manganiello, Dwayne Johnson, Brad Peyton, Chris McKay e Michael Gilio, gli ultimi due dei quali stanno ancora ricevendo crediti per la storia del film.

Mentre parlava con Collider al Comic-Con di San Diego, Jonathan Goldstein ha parlato dell’accoglienza dietro le quinte di Dungeons & Dragons: L’Onore dei Ladri.

Alla domanda sulle proiezioni di prova del film, il co-regista ha confermato di averle trattenute e ha condiviso la cosa sorprendente appresa è che le telespettatrici adorano l’adattamento del gioco di ruolo tanto quanto i maschi.

“Specialmente le donne lo hanno adorato. Che D&D non è necessariamente considerato da loro è un pensiero comune, anche se in realtà lo è, e penso che se gestito bene, dovrebbe esserlo. Perché si tratta di personaggi, si tratta di persone che si sentono reali e riconoscibili. Abbiamo cercato di raccontare la storia di alcune persone che non sono in alcun modo dei supereroi, in un certo senso fanno schifo in molte cose, ma sono bravissime in altre. Quindi, come fai a far emergere queste abilità? Racconti la storia in cui tutti salgono di livello nel film?”

Come indica Goldstein, il franchise di Dungeons & Dragons ha generalmente affrontato lo stigma di essere esclusivamente per una base di fan più nerd, e mantenendo la base generalmente maschile, anche se quelli all’interno della comunità sanno che questo è molto lontano dalla verità.

L’iconica serie web di Dungeons & Dragons di Critical Role comprende in gran parte celebri attrici, tra cui Ashley Johnson di The Last of Us, Laura Bailey di BloodRayne e Marisha Ray di Persona. Inoltre, il gioco da tavolo ha visto un grande aumento di popolarità negli ultimi anni grazie a serie come Stranger Things, che ha chiamato molti dei suoi principali antagonisti come creature di Dungeons & Dragons. Ulteriori rimandi li abbiamo visto in serie come Community e The Legend of Vox Machina.

Con Goldstein che ha rivelato che il pubblico femminile ha amato il film di Dungeons & Dragons alle proiezioni di prova, tanto quanto gli spettatori maschi, l’attesa crescerà sicuramente per il film con quasi un anno rimasto fino alla sua uscita.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: