Elizabeth Olsen rivela di aver dovuto spingere per essere considerata per ruoli nei blockbuster

Elizabeth Olsen ha dovuto spingere per essere considerata per ruoli nei blockbuster.

La 31enne è famosa per aver interpretato Wanda Maximoff nell’universo cinematografico Marvel, ma l’attrice ha rivelato di aver dovuto lavorare sodo per passare dai drammi indipendenti ai film ad alto budget.

“Ho parlato con il mio agente, il mio manager… e ho detto: ‘Voglio essere considerata per i progetti con cui sono cresciuta’. Ero ossessionata da Star Wars. Da bambina non riuscivo a staccarmi un attimo dal franchise. E così stavo cercando di capire come poterne far parte, perché sento che tutto ciò ho davvero interpretato sono queste donne piuttosto disturbate in film indipendenti. [Ora] interpreto una donna disturbata in un grande franchise!”, ha dello la Olsen scherzando a Collider.

L’attrice ha detto di aver fatto pressioni per incontri con i grandi dirigenti del cinema, incluso il capo dei Marvel Studios, Kevin Feige, e la sua tenacia alla fine è stata ripagata, quando le è stato offerto il ruolo da protagonista in Godzilla del 2014 e ha fatto il suo debutto come Scarlet Witch in Avengers: Age di Ultron nel 2015.

“Hanno detto di fissare incontri con le persone che gestiscono queste aziende e così l’ho letteralmente fatto. Ho incontrato Kevin e un paio di altre persone che lavoravano in quei settori”, ha spiegato. “Penso che quello che succede è che ti metti in prima linea nella testa delle persone quando prendi parte a quelle riunioni, qualunque siano le discussioni che hanno luogo.”

Olsen ha anche ringraziato il regista di Godzilla, Gareth Edwards, per averle dato una possibilità e averle dato il ruolo dell’infermiera Elle Brody nel film di fantascienza per il grande schermo.

“Sono stata fortunata che Gareth mi abbia scelto per Godzilla. Quando mi ha mostrato il teaser di quello che stava per fare, quello che hanno mostrato al Comic-Con, mi sono resa conto che era davvero un bel film, tanto che erano riusciti a convincere anche Bryan Cranston e Juliette Binoche a partecipare, così ho semplicemente detto qualcosa del tipo: segnatemi!’.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: