Ellen Page pensa che Hollywood abbia tentato di nascondere la sua omosessualità

La star di Umbrella Academy, Ellen Page, si è recentemente aperta sui problemi che ha affrontato con la politica di Hollywood nel corso della sua carriera.

X-Men: Conflitto Finale ha presentato i fan della Marvel Ellen Page come Kitty Pryde. Il ruolo è stato ricoperto solo nel film per un breve periodo, ma l’ha ripreso poi nel sequel diretto da Bryan Singer nel 2014, X-Men: Giorni di un Futuro Passato. Ellen Page ha rivelato pubblicamente di essere gay nel 2014 ed è stata molto aperta riguardo al suo amore e sostegno per il suo orientamento sessuale sin da allora. Più di recente, si è scagliata contro il collega Marvel, Chris Pratt, a causa del suo sostegno a una chiesa che sosteneva essere anti-LGBTQ.

Durante una recente intervista con Porter, l’attrice ha parlato della sua carriera da Juno del 2007 alla serie di Netflix di quest’anno The Umbrella Academy. Secondo Ellen Page, i membri del settore hanno cercato di sopprimere la sua vera identità sessuale dall’inizio della sua carriera.

“Mi è stato detto chiaramente, dalle persone del settore, quando ho iniziato a diventare più celebre: ‘Le persone non possono sapere che sei gay’. E sono stato costretta, in molti casi, a indossare sempre vestiti e tacchi per eventi e servizi fotografici. Come se le lesbiche non indossassero vestiti e tacchi. Ma non lascerò mai che nessuno mi metta in qualche tipo di posizione in cui mi sento a disagio.”