Zack Snyder: James Cameron e Scott Derrickson elogiano il regista

Visto che da Marzo 2016 si è fatto un gran parlare di Zack Snyder, fra chi mastica un po’ più di cinema e non lo crocifigge perché non gli è piaciuto Batman V Superman, e chi invece lo tratta come fosse la peste nera, fino ad arrivare anche a quelli che si accalcano sui suoi profili social per augurargli la morte.

L’internet si fa sempre riconoscere per queste cose, ma quello che magari non sapete è che il buon Snyder è particolarmente ammirato sopratutto da alcune eminenze di Hollywood.

Per non star a creare una lista infinita che ci prendere più tempo che altro, oltre ad annoiare, prenderemmo solo due esempi che noi riteniamo più calzanti.

Primo è James Cameron, regista di Avatar, Titanic e Aliens- Scontro Finale, che in un incontro con ComicBook Debate ha parlato dei propri colleghi che in qualche modo lo ispirano e che ammira.

Ha avuto modo di citare gli immortali Hitchcock e Kubrick, ma parlando di colleghi contemporanei ancora in vita ha citato il collega Ridley Scott, con il quale ha collaborato per Alien, e Zack Snyder, per il quale ha espresso molto apprezzamento sopratutto per la sua capacità di creare un linguaggio cinematografico. Ma ecco le sue parole:

“Quando penso ai registi che mi sono d’ispirazione non posso non citare Ridley Scott. Andrei a vedere ogni suo film, anche quelli meno riusciti per me sono grandiosi. Per i significati nascosti nella regia, per lo sguardo e l’attenzione alla posizione della cinepresa, Zack Snyder e Robert Rodriguez. Hanno saputo creare il loro linguaggio cinematografico. Un grande esperto di effetti speciali ha diretto Deadpool e sono andato a vedere il film. E guardando la sequenza d’apertura ho pensato ‘Dannazione, non ci aveva mai pensato nessuno. Fare una falsa sequenza di titoli!’ Quanto è geniale?”

Anche Scott Derrickson, regista de L’esorcismo di Emily Rose e del cinecomics Doctor Strange, ha elogiato Zack Snyder, sopratutto per l’adattamento di Watchmen descrivendo la sequenza d’apertura come “brillante e con Dylan perfetta“.

Gran risultato per un regista che ha collezionato non poche critiche negative con il proprio cinecomics!

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.

Rispondi

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: