Emilia Clarke rivela la sua battaglia contro due aneurismi cerebrali

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

L’attrice Emilia Clarke ha recentemente rivelato di aver sofferto di due aneurismi cerebrali potenzialmente letali, con il primo comparso dopo le riprese della stagione 1 di Game of Thrones, in cui interpreta Daenerys Targaryen.

La Clarke è diventato famosa nel ruolo e ha entusiasmato i telespettatori con la sua interpretazione della figlia di un re deposto, nonché della “madre di draghi”. In tutta la serie, Daenerys raccoglie il sostegno e gli eserciti per riprendere il Trono di Spade, cosa che sente essere giustamente suo.

Da quando è diventata Daenerys in Game of Thrones, tuttavia, Clarke è diventata una star internazionale. È stata scritturata come Sarah Connor in Terminator: Genisys, e sebbene il film non abbia funzionato bene al botteghino, la sua interpretazione è stata generalmente elogiata. Ha anche ottenuto un ruolo in Star Wars nello spin-off Solo: A Star Wars Story come Qi’ra, migliore amica d’infanzia di Han, così come un tenente della Alba Cremisi. Per gli spettatori sicuramente ci sarà il pensiero che la vita della Clarke sia stata perfetta finora, e che abbia visto tutti i suoi sogni diventare realtà. Tuttavia, la bella attrice inglese ha quasi rischiato di non vivere per vedere questo successo.

In un pezzo che ha scritto per The New Yorker (via SR), Clarke rivela di aver sofferto di due aneurismi cerebrali, uno dei quali è comparso dopo aver terminato le riprese della prima stagione di Game of Thrones. Le parole della Clarke descrivono l’orribile dolore e le terrificanti emozioni che ha provato durante quel periodo, inclusa la temporanea perdita di memoria. Clarke descrive anche come ha lottato per mantenere un certo senso di controllo sulla sua vita, così come sul suo lavoro. Anche se il primo aneurisma non ha richiesto un intervento chirurgico invasivo, il secondo, che si è verificato dopo aver completato le riprese della terza stagione di Game of Thrones, è stato più serio. Ha scritto sulla sua guarigione:

“La guarigione è stata ancor più dolorosa di quanto non fosse stata dopo il primo intervento chirurgico: mi sembrava di aver attraversato una guerra più macabra di quella vissuta da Daenerys, sono uscita dall’operazione con un tubo che mi usciva dalla testa. Pezzi del mio cranio erano stati sostituito con del titanio, adesso non riesci a vedere la cicatrice che curva dal mio scalpo all’orecchio, ma inizialmente non sapevo che non sarebbe stato visibile. Pensavo solo alla costante preoccupazione circa le perdite cognitive e sensoriali. Sarebbe la mia eterna preoccupazione? La Memoria? La visione periferica? Ora dico alla gente che ciò di cui mi ha derubato è il buon gusto negli uomini. Ma, naturalmente, a quel tempo nulla di tutto questo appariva divertente.”

Come Daenerys, però, la Clarke è una sopravvissuta e sembra aver superato tutte le avversità mentre la sua stella continua a brillare nel firmamento di Hollywood. È passata attraverso le otto stagioni di Game of Thrones, con la stagione finale destinata alla premiere su HBO ad aprile. Clarke ha commemorato l’occasione facendosi un drago come tatuaggio. Recentemente è stata anche scritturata in una commedia romantica natalizia diretta da Paul Feig.

Auguriamo ogni bene a Emilia Clarke, e speriamo che la forza dimostrata nell’affrontare questo particolare male ispirerà persone nella stessa situazione a non mollare.