Ennio Morricone non approva i flash mob dai balconi

Il leggendario compositore Ennio Morricone rivela di non approvare i flash mod dai balconi che si sono svolti, e si svolgono, in tutt’Italia.

L’epidemia del Coronavirus ha messo in ginocchio tutto il mondo, ma in particolare è proprio l’Italia ad aver preso un gran duro colpo da questa nuova malattia che giorno dopo giorno miete vite. Una situazione che costringe tutto il resto della popolazione a rimanere in casa per evitare che il virus si propaghi ulteriormente, e per farsi man forte a vicenda i vari abitanti di diversi condomini nel paese hanno iniziato a fare dei veri e propri flash mob dai loro balconi.

Numerosi sono i video in cui centinaia di italiani si affacciano per cantare l’inno di Mameli oppure per fare un po’ di musica assieme, arrivando a catturare l’attenzione anche del nostro caro Chris Evans, ma non ad avere l’approvazione del leggendario Ennio Morricone.

Leggi anche: 5 cult movie che DOVETE assolutamente recuperare su Prime Video

Spero vivamente che non ci sia bisogno di presentazione per uno come Ennio Morricone, che con le sue colonne sonore ci ha saputi emozionare come nessun’altro musicista in tutta la storia del mondo. Un artista monumentale che ha sempre dato degli spunti di riflessione interessanti sulla musica, sul cinema, sugli artisti con i quali ha collaborato e sulla nostra società.

Arriva direttamente da un articolo dell’Huffington Post una sua dichiarazione in merito ai flash mob prima menzionati, affermando che li trov “inopportuni”:

Il fatto che molte persone cantino dal balcone e sventolino la bandiera italiana da una parte mi fa simpatia, ma dall’altra lo considero inopportuno. Sicuramente un po’ di leggerezza aiuta in certi casi, ma con la percentuale di morti che c’è stata in questi giorni ci vorrebbe più rispetto. Mi chiedo se certe persone, durante questi momenti, non pensino soltanto a loro stesse.

Non è che in questi momenti mi metto ad ascoltare o comporre musica per consolarmi e non pensare a quello che sta accadendo.

Ciò non vuol dire che Morricone non prenda sul serio la situazione, infatti nell’intervista ha anche rivelato di esser particolarmente preoccupato per tutto il paese, calcolando che uno dei suoi figli recentemente non era stato bene, ed anche perché lui stesso con i suoi 91 anni non se la caverebbe bene di fronte al Coronavirus.

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: