Gal Gadot riflette sui commenti offensivi che Joss Whedon le ha fatto sul set di Justice League

Gal Gadot riflette sui commenti offensivi che Joss Whedon le ha fatto sul set di Justice League.

Gadot ha fatto il suo debutto nel DCEU come Diana Prince, alias Wonder Woman, nel 2016 in Batman v Superman: Dawn of Justice e ha continuato riprendendo il ruolo l’anno successivo per il suo film solista, Wonder Woman, e l’avventura di squadra, Justice League.
Dopo che il regista Zack Snyder si è allontanato dal progetto, Joss Whedon è stato coinvolto per riprogettarlo conducendo ampie riscritture e riprese, molte delle quali non sono state ben accolte dalla critica o dai fan.

Nel mezzo di un’entusiastica campagna dei fan che ha portato la Warner Bros. a rilasciare il taglio di Justice League di Snyder, l’attore di Cyborg, Ray Fisher, ha parlato del comportamento poco professionale e offensivo di Whedon sul set durante le riprese. I rapporti in seguito hanno rivelato che Whedon ha minacciato la carriera di Gadot dopo che l’attrice ha espresso preoccupazioni creative riguardo al suo personaggio. Sebbene esattamente ciò che è stato detto rimanga sconosciuto, Gadot ha rivelato che Whedon ha minacciato di rendere la sua carriera “infelice”, se non si fosse conformata.

Ora, in un’intervista con la rivista Elle, Gal Gadot ha ripensato ai commenti offensivi che Whedon le ha fatto sul set di Justice League. Sebbene abbia immediatamente portato le sue preoccupazioni ai capi della Warner Bros. che hanno gestito la questione in modo tempestivo, Gadot ha ricordato come ha “scosso gli alberi non appena è successo”, poiché non riusciva a credere a ciò che le aveva detto Whedon.

“Ho preso a scuotere gli alberi non appena è successo. E devo dire che i capi della Warner se ne sono occupati… Tornando al senso di rettitudine che ho io, mi sono sentita stordita perché non potevo credere a cosa mi era stato appena detto. E se lo ha detto a me, ovviamente lo potrebbe dire a tante altre persone. Ho solo fatto quello che sentivo di dover fare. Ed era per dire alla gente che non va bene.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: