Galaxy Quest 2: secondo Sigourney Weaver c’è ancora speranza per il sequel

Galaxy Quest è un gioiello di un film, e qualcuno potrebbe anche sostenere che è il miglior film stile Star Trek, ma non esageriamo, c’è sempre L’Ira di Khan e Primo Contatto.

Leggi anche: Tim Allen spera ancora che il sequel di Galaxy Quest decolli nonostante la morte di Alan Rickman

La storia di un gruppo di attori televisivi di una serie di fantascienza cancellata reclutati da alieni per una vera missione fu accattivante, anche se si è completamente digiuni di una serie di fantascienza di quel tipo, e inchioda davvero le peculiarità e i dettagli del genere in modo amorevole.

Diversi anni fa, Amazon ha cercato di far rivivere Galaxy Quest come serie TV, ma poi il membro del cast Alan Rickman è morto inaspettatamente, e così la serie ha smesso di andare avanti. Tuttavia, come la frase più citata del film “Never give up, never surrender”, sembra che i piani per un risveglio di qualche tipo siano ancora vivi.

Christina Radish ha recentemente parlato con la star di Galaxy Quest, Sigourney Weaver, per il suo nuovo film My Salinger Year, e Weaver, dopo aver esaminato come il film è stato modificato per essere più adatto alle famiglie, ha dato contesto al falso inizio di una serie TV, ed ha parlato di come stanno le cose adesso.

“Stavano per rianimarlo”, ha detto Weaver. “Prima di tutto, c’era un altro copione. C’era un seguito scritto da Bob Gordon. Il film era così spiritoso e quando lo hanno rilasciato, DreamWorks ha tagliato molte delle scene più spiritose perché volevano pubblicarlo come film per bambini a Natale. Penso che sia stato deludente per tutti, quindi ha deciso di non lasciare loro il secondo film. Tuttavia, circa quattro anni fa, Bob, (il produttore) Mark Johnson e l’intero gruppo, iniziarono a sviluppare una serie. Abbiamo perso il meraviglioso Alan [Rickman] inaspettatamente, quindi è stato messo in naftalina, ma penso che finalmente lo stiano facendo rivivere.

Sarà la storia dei vecchi Galaxy Questers inseriti in questa serie con un cast più giovane. Non l’ho letta tutta, quindi non conosco i dettagli, ma penso che tutti in Galaxy Quest vorrebbero partecipare perché è stata un’esperienza meravigliosa per noi. Come troveranno qualcuno che interpreti la parte di Alan, non lo so, ma penso che abbiano un’idea molto chiara di chi potrebbe farlo. È insostituibile, eternamente. Penso che ci possano essere buone notizie su quel fronte, ma non ne ho sentito parlare in questi sei mesi, quindi quando accadrà, non ne sono sicura.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: