George Miller e come la cancellazione di Justice League: Mortal gli ha fatto cambiare approccio al cinema

Il regista di Mad Max: Fury Road, George Miller, ha quasi diretto un film sulla Justice League intitolato Justice League: Mortal tempo addietro.

Il film è stato fermato dalla Warner Bros. poco prima dell’inizio delle riprese e molto è stato rilasciato sul film, dai concept art ai test dei costumi. Miller ha fatto alcuni film da allora e sono stati davvero fantastici. Oggi, in una nuova intervista a Deadline, il regista ha rivelato che il film di supereroi cancellato gli ha fatto cambiare approccio al cinema.

“Sì, mi è successo diverse volte. Sono stato licenziato da un film, è successo con Contact e ne ero molto entusiasta”, ha rivelato Miller. “Quindi, eravamo molto ansiosi di fare Justice League in quel periodo, c’erano già foto e pubblicità, e poi è svanito tutto. Non sto dicendo che sia stato questo il problema, ma penso che sempre meglio finire il film e offrilo al pubblico, per fargli vivere la storia.”

Dopo tutto questo, penseresti che il regista sia preoccupato per il genere, ma sembra che abbia un’opinione molto positiva sui film coi supereroi. Durante una recente intervista a Variety, il regista ha rivelato i suoi pensieri sui film di supereroi nel loro insieme.

“Resisteranno come hanno sempre fatto. La cosa di cui sono certo è che cambieranno, si trasformeranno in qualcos’altro. La Marvel e l’Universo DC sono fondamentalmente le vestigia delle mitologie greche, norrene e romane. C’è una diretta equivalenza tra ciascuno di quei personaggi”, ha detto Miller. “Stiamo attraversando un’era in cui stiamo esprimendo queste storie attraverso la narrativa con immagini in movimento. Sono echi del passato, ma sono perfetti per il pubblico moderno in quanto hanno un significato per noi.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: