Gli Anelli del Potere: Morfydd Clark parla di Galadriel sottolineando ciò che ha detto Tolkien del personaggio

In fondo all’elenco delle cose stupide di cui le persone sono ansiose di lamentarsi riguardo a Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere, c’è che il personaggio di Galadriel ha la sua giusta quota di scene d’azione.

Interpretato da Morfydd Clark nella nuova serie di successo di Prime Video, molti fan identificano ancora il personaggio con la versione di Cate Blanchett dei lungometraggi che non alza una spada e trascorre l’intero franchise pontificando sul probabile fallimento de La Compagnia dell’Anello.

Vale la pena ricordare che gli elfi nella mitologia di Tolkien vivono per migliaia di anni e quello visto nella trilogia de Il Signore degli Anelli è in circolazione da molto tempo, molto più a lungo di quella che vediamo ne Gli anelli del potere, ed è per questo che è così sostanzialmente diversa da come l’abbiamo vista nei film.

“Direi che la sua serenità è stata duramente guadagnata. Non credo che si arrivi a quel livello di saggezza senza passare attraverso molte cose”, ha detto Clark a Variety in una nuova intervista (via CB). “In realtà parla di [come], con la saggezza c’è una perdita di innocenza, che è stata la cosa che mi ha convinto a tuffarmi nella mitologia. Perché, tipo, quanto puoi andora definirti giovane se hai migliaia di anni? Quindi c’è una perdita d’innocenza prima di arrivare alla saggezza. Gli elfi della Terza Era si sono evoluti fino a un certo punto. Gli elfi della Prima Era sono davvero disordinati e si fottono a vicenda molto, combattono e si prendono in giro a vicenda. Sono parte della storia della Terra di Mezzo, e quindi cambiano con lei.”

Per coloro forse ancora non soddisfatti di questa svolta per il personaggio, Clark ha sottolineato la verità, dicendo ciò che lo stesso Tolkien ha detto sul personaggio.

“C’è un pezzo in cui Tolkien descrive Galadriel mentre si lega i capelli in una treccia mentre va in battaglia”, ha aggiunto. “Ero tipo, wow, questo apre così tanto il personaggio descrivendo cosa è successo prima. Inoltre, Tolkien ha cambiato le sue idee su Galadriel più volte, il che la rende più interessante. Sono diventata ossessionata da questa cosa, domandandomi perché Tolkien avesse bisogno di rendere così Galadriel. In un certo senso gli piaceva innamorarsi di più di lei, credo, mentre cresceva, e quindi c’è una fluidità nel personaggio.”

Con un piano di cinque stagioni già predisposto dagli showrunner della serie, e Galadriel che è chiaramente arrivata alla Terza Era della Terra di Mezzo e oltre, quasi sicuramente vedremo molto Clark e il suo personaggio ne Gli Anelli del Potere. L’attrice non ha rivelato alcuna anticipazione su ciò che accadrà, offrendo solo che la famiglia di Galadriel è una parte importante di lei come personaggio e che “molto sarà esplorato”.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: