Gli X-Men difficilmente torneranno al cinema prima del 2021

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Secondo The Hollywood Reporter, i fan non dovrebbero aspettarsi di vedere gli X-Men e i Fantastici 4 entrare a far parte dell’universo dei Vendicatori prima del 2021.

L’acquisizione da parte della Disney degli asset della 21st Century Fox (che potete leggere qui), è ufficialmente completata, e porta gli X-Men e i Fantastici 4 sotto l’ombrello dei Marvel Studios, ma se sperate in un’introduzione rapida allora le vostre speranze sono mal riposte, queste non ci saranno, e non comparirà nessun artiglio d’adamantio alla fine di Avengers: Endgame. L’elenco di personaggi in aggiunta arriva proprio nel momento in cui Marvel Studios sono pronti a concludere il loro primo decennio di storie dell’UCM con Avengers: Endgame, cosa che quindi lascia intendere un probabile rimescolamento delle carte in tavola per il futuro del franchise.

Tracciare un percorso in avanti per gli X-Men non è però l’unica sfida da affrontare, in quando i film degli X-Men risalgono a “X-Men” del 2000 – e quest’anno uscirà X-Men: Dark Phoenix – ciò vuol dire ben 20 anni circa di attività, con produttori, registi e grandi tecnici che hanno aiutato a consolidare il franchise negli anni.

Ci saranno sicuramente accordi per i produttori – visto il recente scandalo scoppiato attorno a Bryan Singer – che dovranno essere analizzati, scremati e/o acquistati, dicono alcune fonti. Lauren Shuler Donner, che ha sostenuto il film del 2000 ed è stata produttrice di tutti i film incentrati sui mutanti della Fox, si dice che abbia un accordo che le permetterà di ricevere un credito da produttore esecutivo su qualsiasi pellicola con il marchio degli X-Men, indipendentemente dal fatto che lei sia o meno attivamente coinvolta. Kinberg potrebbe avere un accordo simile.

Marvel Studios non ha rivelato pubblicamente alcun piano per integrare i membri degli X-Men e dei Fantastici Quattro nel suo universo cinematografico, sebbene il capo della Marvel Studios si sia incontrato con alcuni membri della vecchia guardia degli X-Men negli ultimi mesi. Lo showrunner di Fargo, Noah Hawley, che è stato ingaggiato per scrivere un film di Doctor Doom nel 2017, all’inizio di questo mese ha confermato di aver parlato con Feige circa la sceneggiatura, incentrata sull’aspetto geopolitico dietro il criminale dei Fantastici 4, sebbene Hawley abbia minimizzato la gravità delle discussioni.

Questa è una cosa che non molti sanno. Anche se i progetti Marvel saranno sotto la supervisione di Feige, che ha lavorato sulle proprietà della Marvel sin dagli X-Men del 2000, gli stravaganti effetti speciali basati sul genere saranno ancora realizzati dalla Fox. All’inizio di gennaio, Fox ha dato il via all’ultima serie di film pre-Disney che ora stanno iniziando a essere messi in produzione e che saranno supervisionati da alcuni membri della squadra di Topolino.

Fear Street, basato sui libri di RL Stine, ha iniziato a girare un paio di settimane fa. Free Guy, che vede Reynolds come un uomo che si rende conto di vivere in un film tratto dai videogiochi, ha Shawn Levy impostato per dirigere e inizierà a girare il mese prossimo. O ancora Mouse Guard, basato sulla saga a fumetti dei Boom! Studios, ha impostato l’inizio della produzione in motion-capture prodotta da Matt Reeves a partire da maggio. Il progetto di Steven Spielberg di West Side Story dovrebbe iniziare le riprese questa estate, mentre Death on the Nile, il seguito di Assassinio sull’Orient Express, è in preparazione per cominciare le riprese a fine settembre, con Kenneth Branagh di ritorno nel ruolo del detective Hercule Poirot al fianco di Gal Gadot e Armie Hammer nella lista dei sospetti.

La Marvel ha un solo film ufficialmente datato dopo Endgame – Spider-Man: Far From Home a luglio, una co-produzione con Sony Pictures. Mentre il programma di rilascio della Disney contiene ancora il più alto volume di film Marvel senza titolo (due nel 2020, tre nel 2021), non è chiaro quando un film degli X-Men o dei Fantastici 4 sarà inserito nel calendario. La Marvel dovrebbe prima pensare a Black Widow e Gli Eterni quest’anno, così come nel futuro al sequel di Black Panther, Doctor Strange e Guardiani della Galassia. A meno che Feige non abbia una sceneggiatura completa in attesa nel cassetto della sua scrivania, è improbabile che uno degli eroi appena arrivati ​​arrivi sugli schermi almeno fino al 2021, se non più tardi.