Godzilla: King of the Monsters, Michael Dougherty rivela un interessante retroscena dietro al termine “Titani”

Il regista di Godzilla: King of the Monsters, Michael Dougherty, ha rivelato perché Monarch è passata a chiamare i giganteschi mostri con l’appellativo Titani anziché MUTO, e perché non volevano chiamarli kaiju.

Leggi anche: il regista rivela che Mothra ha più di 10.000 anni nel film

Il film è uscito nel 2019 come sequel del Godzilla di Gareth Edwards e come nuovo capitolo del MonsterVerse dopo Kong: Skull Island. Il film introduce molte altre di queste bestie titaniche e pone le basi per l’epica resa dei conti che il franchise ha in programma per il prossimo Godzilla vs Kong.

Tra i Titani introdotti in King of the Monsters ci sono alcuni dei più famosi nemici e alleati di Godzilla: Mothra, Rodan e Ghidorah. Oltre a queste creature classiche dei film Godzilla, King of the Monsters introduce Titani nuovissimi creati appositamente per il MonsterVerse come Behemoth, Mathuselah e Scilla. Allo stesso modo, King of the Monsters vede anche il ritorno del MUTO, la creatura introdotta nel Godzilla del 2014. Come stabilito in quel primo film, MUTO non è un nome ma un acronimo di Massive Unidentified Terrestrial Organism e una designazione per qualsiasi mostro gigante appena scoperto. Tuttavia, King of the Monsters cambia questo particolare facendo in modo che Monarch si riferisca ai mostri come “Titani” e riferendosi solo a quel mostro specifico come MUTO. Il cambiamento non è passato inosservato ai fan e il regista di King of the Monsters, Michael Dougherty ha ora spiegato perché è successo.

Durante un live tweet per un Godzilla: King of the Monsters, Dougherty (twittando tramite l’ account Twitter ufficiale di King of the Monsters) ha condiviso il suo ragionamento per il cambiamento. Non solo, ha spiegato perché il MonsterVerse non si riferiva semplicemente a loro con il termine giapponese comunemente usato per questo tipo di mostri giganti, ovvero kaiju.

“La gente ha chiesto perché ci riferiamo alle creature come Titani anziché MUTO o Kaiju.

1) MUTO significa Massive Unidentified Terrestrial Organism, quindi una volta che una creatura viene identificata e classificata, tecnicamente non è più un MUTO, quindi Monarch ha dovuto inventare un nuovo termine: Titano.

2) Oltre a essere figo, la definizione di Titano corrisponde alla storia delle creature come i primi dei e si ricollega alle loro antiche radici mitologiche.

3) Il termine Kaiju era già stato raccolto da Pacific Rim, ma mi piace l’idea che la traduzione inglese di Kaiju potrebbe essere Titano, perché alla fine tutti vincono.”

Qui sotto i tweet:

Certo, sarebbe davvero frustrante aver chiara l’identitò di 17 diversi MUTO, quindi dare a ciascuno di essi un nome unico aiuta il pubblico a identificarli. All’interno dell’universo, la spiegazione è più scientifica, con nuove specie identificate e quindi non più in grado di essere considerate non identificate. Il passaggio al termine Titani ha anche più senso data la mitica qualità che King of the Monsters offre ai suoi mostri.

La maggior parte dei fan potrebbe anche essere d’accordo, ma il nome che maggiormente risuonerà nella loro testa è ovviamente la parola giapponese “Kaiju”, che letteralmente significa “strana creatura”, e per la maggior parte del pubblico straniero si riferisce a quelle strane creature di dimensioni enormi che infuriano nelle città.

Tuttavia, come giustamente osserva Dougherty, il termine kaiju è apparso di recente nei film di Pacific Rim, quindi per evitare qualsiasi confusione o aspetto in comune Godzilla: King of the Monsters ha optato per Titani. Non è una soluzione perfetta, e ovviamente ci saranno sempre fan che continuano a riferirsi ai Titani come kaiju, ma sicuramente la maggior parte sarà d’accordo sul fatto che Titano sia un miglioramento rispetto a MUTO.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: