Guardiani della Galassia Vol.3: Zoe Saldana elogia James Gunn e la storia che ha scritto

Negli ultimi due anni, James Gunn ha giocato nella sandbox della DC con la sua versione cruenta e irriverente di The Suicide Squad e il suo acclamato spin-off per il piccolo schermo, Peacemaker.

Ma in questo momento, il regista è tornato nel mondo della Marvel, girando il tanto atteso Speciale Natalizio dei Guardiani della Galassia e il tanto atteso Guardians Vol.3, riunendosi con il cast.

Parlando con Empire nello speciale dedicato a Moon Knight, l’attrice Zoe Saldana ha parlato delle riprese di Guardians Vol.3.

“È agrodolce; dopo tutti quegli anni di lamentele per quel trucco verde, mi ritrovo già nostalgica”, dice, parlando delle cose a cui Gunn punta nel terzo film. “C’è molta malinconia qui, ma anche orgoglio per aver ottenuto qualcosa di così grande. James Gunn ha scritto una bellissima storia, che ci sta rendendo emotivi anche mentre la giriamo. Omicron ci fa una un baffo, a giorni alterni in realtà, ma ce la stiamo cavando e siamo felici.”

Gamora è stata vista l’ultima volta nel doppio film Infinity War/Endgame, dove ha avuto un ruolo importante da interpretare: creare un’incarnazione molto diversa del personaggio per Guardians 3. In Infinity War è stata uccisa da suo padre, Thanos, in modo che possedesse la Gemma dell’Anima. E mentre gli sviluppi del viaggio nel tempo hanno riportato una Gamora nel MCU, è un’incarnazione più giovane di alcuni anni, che non ha alcun attaccamento ai Guardiani o a Starlord.

“Ha iniziato come questa guerriera che voleva uscire da una relazione genitoriale molto tossica, poi trova i Guardiani, che sono anche loro disfunzionali, ma stanno bene. Impara molto e trova questo scopo più grande. Poi arriva suo padre e manda tutto a puttane. Muore, viene riportata indietro, ma non è lei”, dice in sintesi Saldana. “Penso che Gamora sia un po’ confusa. Ma James ha intrecciato questa meravigliosa storia attorno al personaggio e a tutti i personaggi di questo terzo film.”

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: