Guillermo Del Toro dona aggiornamenti su Nightmare Alley e sul suo Pinocchio in stop-motion

Il regista Guillermo Del Toro è uno dei registi più impegnati di Hollywood. Se non è dietro la della telecamera, di solito sta scrivendo sul suo taccuino o producendo un film. Ma in questo momento, è bloccato a casa in attesa di Hollywood per tornare al lavoro.

Sul lato positivo, ciò significa che Guillermo del Toro ha avuto il tempo di fornire un aggiornamento dello stato sul suo thriller psicologico, Nightmare Alley, che Fox Searchlight aveva in produzione quando la pandemia di coronavirus ha colpito gli Stati Uniti. Ci sono anche alcune notizie sulle riprese di Pinocchio animato in stop-motion che dirigerà. Per entrambi i progetti, Del Toro si sta interessando a proteggere le sue crew rispettando i protocolli di sicurezza.

Guillermo Del Toro ha recentemente chiacchierato con IndieWire (vai /F) su a che punto si trovano i suoi progetti nel bel mezzo della pandemia di coronavirus. Il regista stava girando Nightmare Alley con Bradley Cooper e Cate Blanchett quando il COVID-19 ha iniziato a diffondersi rapidamente negli Stati Uniti. Ma piuttosto che aspettare di essere chiuso dalla Disney (che possiede la Fox Searchlight), Del Toro ha chiesto allo studio di lasciarli smettere di girare una settimana prima che l’ordine ufficiale venisse introdotto affinché tutte le produzioni cessassero. Il regista ha ricordato:

“Abbiamo reagito molto velocemente, abbiamo proposto di fermare lo studio anziché chiederci di fermarlo. Questo ci ha salvato. Nessuno a mia conoscenza nel cast o nell’equipaggio ha preso il coronavirus. Eravamo circa il 45%. Eravamo letteralmente nel bel mezzo di una grande scena. Siamo andati a pranzo e abbiamo parlato con lo studio e quando siamo tornati abbiamo detto: ‘Tutti lascino qui i propri strumenti e se ne vadano’.”

Nel film figurano Bradley Cooper e Cate Blanchett, come anche Rooney Mara, Willem Dafoe, Toni Collette, Michael Shannon, Richard Jenkins, David Strathairn, Holt McCallany, Mary Steenburgen e altri. La speranza è che tornino tutti al lavoro in autunno, ma tutto dipende da come l’impennata nei casi di COVID-19 verrà gestita nei prossimi due mesi. Nel frattempo, Del Toro ha curato ciò che è già stato girato per Nightmare Alley, ma è stato anche impegnato con la versione animata in stop-motion di Pinocchio che in qualche modo dirigerà allo stesso tempo.

Mentre la maggior parte delle produzioni animate sono state in grado di continuare a lavorare da casa, la nuova versione di Guillermo del Toro della classica fiaba di Pinocchio non è così fortunata. Essendo una produzione animata in stop-motion, richiede che l’equipaggio sia sul set mentre girano il film fotogramma per fotogramma. Tuttavia, sembra che il film tornerà al lavoro prima di altre produzioni in attesa di riprendere. Del Toro ha spiegato come hanno riconfigurato i loro set per garantire la sicurezza degli animatori:

“In stop-motion, hai molti set uno accanto all’altro in un magazzino. Puoi avere 10 set in uno spazio. Abbiamo dovuto creare un protocollo in cui ora spaziamo fra i set in un certo numero di metri. Abbiamo creato turni diversi, quindi nessuno è esposto.”

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: