Halloween: un personaggio è stato risparmiato per il sequel

Dopo ben sette sequel e i due film firmati da Rob Zombie, finalmente l’Halloween di John Carpenter, cult capolavoro del 1978, ha un film che può vantare, anche con una certa meritata arroganza, di essere il suo degno successore. David Gordon Green con il suo recenete Halloween ha confezionato uno slasher moderno veramente sensazionale, che può sicuramente vantare di aver ricevuto la benedizione del grande Carpenter, che ha composto anche una colonna sonora spettacolare oltre ogni immaginazione per questo film.

Il finale del film di Green è sicuramente molto aperto, ma che non necessita per forza di un seguito, esattamente come il film del ’78, ma se le idee ci sono e sono buone tanto quanto quelle che erano alla base di questo film appena uscito, beh, allora direi che vale decisamente la pena di dare il via alla produzione del progetto. O no? Le idee non sappiamo se sono buone, ma sappiamo che ci sono, stando alle ultime dichiarazioni di Green. Uno dei difetti principali del film è quello di introdurre determinati personaggi che, però, ad un certo punto non vengono più ripresi. Uno di questi è Cameron, fidanzato di Allyson, la nipote di Laurie Strode, ma sembra che Green lo abbia voluto tener lontano dalla carneficina scatenata dal caro Michael Myers affinché possa tornare nel sequel con un ruolo più importante.

Nella dichiarazione del regista riportata da Collider, sembra che Cameron sia figlio di Lonnie Elam, uno dei bambini che bullizzano Tommy nell’Halloween del ’78, cosa che sembra anche esser menzionata in modo molto velato nel film uscito due settimane fa, e che se lo sono voluti tenere in vita per vedere come lo possono utilizzare nel sequel attualmente in lavorazione. Qui le parole precise di David Gordon Green:

Abbiamo molte idee per lui. Abbiamo deciso di trattenerci e cercare di capire come utilizzarle al meglio nel prossimo film.

Nel film ci sono un paio di allusioni in questo senso, ma lo confermo. Lonnie era un ragazzino nel film originale, ed è il padre di Cameron.

Riguardo a questo sequel si sa solamente che è in lavorazione e aspetta un via libera ufficiale e definitivo. Jamie Lee Curtis, storica interprete di Laurie Strode, co-protagonista della saga insieme a Michael Myers, ha dichiarato che tornerebbe in un eventuale sequel solamente se Green viene ripreso come regista e Danny McBride come sceneggiatore.


[amazon_link asins=’B01B9KOK0U,B005IKZT2Q,B00E8MTU02,B00JX1NXJW,B004GFWBFW’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’30e42466-e512-11e8-a3a0-e74af197d825′]


Halloween è un film del 2018, diretto da David Gordon Green, su una sceneggiatura di Danny McBride, Jeff Fradley e dello stesso Green, e con Malek Akkad, Jason Blum, Sean Gowrie, Bill Block e John Carpenter come produttori. Il film si pone come si sequel diretto del film originale del 1978 diretto da John Carpenter, ignorando tutto quello che è stato fatto con gli altri sette film. Nel cast Jamie Lee Curtis (Laurie Strode), Judy Greer (Karen Strode), Andi Matichack (Allyson Nelson), Will Patton Frank Hawkins), e Nick Castle e James Jude Courtney come Michael Myers / The Shape. La fotografia è a cura di Michael Simmonds, mentre la colonna sonora è composta da John Carpenter.

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: