Halo: Showtime produrrà una serie tv live-action

Nel campo video ludico la saga di Halo ha a dir poco fatto la storia. I titoli di casa Microsoft hanno da sempre appassionati milioni di videogiocatori, e anche chi non ne ha mai giocato uno è attirato dal fascino del misterioso personaggio di Master Chief, personaggio principale della saga il cui volto non ne stato mai mostrato. Fino ad ora, almeno.

Più e più volte major e registi hanno cercato di dar vita ad un film o ad una serie tv ispirata ad Halo, senza mai riuscirci appieno. O meglio, sono state girate un paio di web series che, però, lasciano il tempo che trovano e ancora aspettiamo un prodotto cinematografico o televisivo degno di nota tratto da queste saga fantascientifica, ma sembra che l’attesa possa esser conclusa.

Il celebre network statunitense Showtime (che ha già prodotto grandi serie tv come la terza stagione di Twin Peaks e la recente e bellissima Patrick Melrose) produrrà una serie tv live-action ispirata ad Halo, che uscirà nel 2020, con Steven Spielberg trai produttori esecutivi, e, soprattutto, vedrà trai protagonisti principali lo stesso Master Chief. So che la cosa potrebbe sembrar scontata, ma non lo è affatto. Trattare un personaggio come Master Chief all’interno di un prodotto al di fuori dei videogiochi è molto difficile, dato che si deve venir a patto con la questione del volto del personaggio. Argomento che è stato trattato da Gary Levine, presidente della programmazione di Showtime, durante il Press Tour della Television Critics Association tenutosi qualche giorno fa.

Levine non ha potuto rivelare molto, ma ha affermato che la cosa avrà una grande importanza:

E’ una domanda chiave e una parte importante della nostra serie, è tutto ciò che dirò.

Levine ha descritto la serie incredibilmente fedele al canone originale, ed ha parlato anche dello showrunner e del regista ingaggiati. Come regista della maggior parte degli episodi abbiamo Rupert Wyatt, già regista de L’Alba del Pianeta delle Scimmie, mentre come showrunner è stato scelto Kyle Killen, nome poco conosciuto e proprio per questo è stato scelto da Levine e il resto dei produttori:

Abbiamo preso la decisione consapevole di assumere uno scrittore poco noto per la fantascienza o per i film con grandi battaglie, perché questi elementi fanno già parte del franchise di HaloQuindi volevamo assicurarci soprattutto di essere in grado di entrare nella formidabile armatura degli Spartani e comprendere davvero il dramma della squadra in modo che si conformasse con le serie che hanno reso famosa Showtime.

Parole molto interessanti che fanno crescere un certo hype per questo progetto. Non ho mai avuto modo di giocare alla saga di Halo dato che è un’esclusiva Microsoft e non ho mai avuto una console al di fuori della PlayStation, ma sono comunque affascinato dal personaggio di Master Chief e dal mondo che caratterizza questa saga.

Halo è una serie tv statunitense targata HBO, creata da Kyle Killen (che ne è anche showrunner) basata sull’omonima saga video ludica di casa Microsoft. Attualmente non si hanno grandi informazioni, se non che la prima stagione sarà composta da 10 episodi e che arriverà nel 2020, con Steven Spielberg trai produttori esecutivi e Rupert Wyatt come regista della maggior parte degli episodi.