Harvey Weinstein condannato ufficialmente per stupro

Dopo più di due anni dallo scoppio dello scandalo, quest’oggi Harvey Weinstein è stato condannato ufficialmente per stupro di terzo grado e per atti sessuali criminali di primo grado.

Dopo varie accuse e scandali si torna dove tutto ha avuto inizio: Harvey Weinstein. L’ormai settantaseienne ex-produttore hollywoodiano venne accusato da quasi 100 donne di molestie ed anche stupro, che portò Hollywood in una situazione non poco delicata e che arrivò col colpire tante altre celebrità del settore, tra cui Kevin Spacey che venne anche licenziato dall’ultima stagione di House of Cards.

Ad ogni modo, dopo esser stato arrestato nel maggio del 2018, ma liberato su cauzione, Weinstein è stato condannato oggi ufficialmente dallo stato di New York per stupro di terzo grado e per atti sessuali criminali di primo grado, ma è stato assolto riguardo l’accusa più grave, ovvero quella di atti da predatore sessuale, per la quale lo stato di New York prevede come pena massima l’ergastolo.

Leggi anche: Brad Pitt paragone Harvey Weinstein a Charles Manson

Con stupro di terzo grado si indicano rapporti sessuali con una persona non consenziente ma non costretta con la violenza, mentre con atti sessuali criminali di primo grado si comprende anche minacce e atti violenti. Weinstein è stato dichiarato colpevole di questi due capi d’accusa da una giuria composta da sette uomini e cinque donne, ma è stato assolto per l’accusa di atti da predatore sessuale, che prevedeva il compimento di diversi stupri criminali di primo grado.

L’accusa di stupro di terzo grado è legata ad uno stupro avvenuto nel 2013, mentre l’accusa di stupro di primo grado riguarda quello compiuto ai danni nei confronti di Miriam Haleyi, ex assistente di produzione che con la sua accusa portò anche all’arresto dell’ex produttore nel 2018, insieme anche a quella dell’aspirante attrice Jessica Mann.

Numerosi sono stati i testimoni che hanno preso parte a questo processo iniziato il 6 gennaio, ed ora si dovrà attendere la decisione inerente alla pena da parte del giudice, che ha ordinato la presa in custodia d Weinstein in attesa che la pena divenga effettiva l’11 marzo.

L’avvocato difensore di Weinstein, Donna Rotunno, ha chiesto la libertà su cauzione in attesa della condanna, dato che Weinstein è stato recentemente operato alla schiena.

Sembra proprio che, finalmente, sia stata fatta giustizia e che questa storia stia per giungere alla fine.

 

Fonte: Variety

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: