Hasbro procede con l’espansione di Dungeons & Dragons in film, serie TV e videogiochi

Se sei un fan sfegatato di Dungeons & Dragons, ci sono delle buone notizie per te.

Il gioco di ruolo fantasy è in circolazione dagli anni ’70, ma il passatempo un tempo di nicchia è ora più mainstream e popolare che mai. Il CEO di Hasbro, Chris Cocks, ha recentemente commentato i piani di trasformare i giochi da tavolo come D&D in videogiochi, accogliendo con favore il legarli a “film di successo e serie TV in streaming”.

“Vediamo un brillante futuro per Dungeons & Dragons. E vediamo queste opportunità crescere nel tempo mentre investiamo in un progetto end-to-end per Dungeons & Dragons, inclusi film di successo e serie in streaming, videogiochi AAA, una grande spinta sui prodotti di consumo.”

Questa non è una svolta sorprendente in alcun modo, poiché il gioco è riemerso come una parte importante della coscienza popolare grazie a spettacoli come Stranger Things di Netflix e una serie web di D&D dei Critical Role Productions. Quest’ultimo ha persino dato vita a una serie animata, The Legend of Vox Machina, che è stata già rinnovata da Prime Video prima della premiere della sua stagione.

Sebbene sia iniziato come un hobby di nicchia, Dungeons & Dragons ha preso piede nella cultura popolare, anche tra i non giocatori. Il franchise di giochi da tavolo è apparso in progetti mainstream come ET The Extra-Terrestrial di Steven Spielberg e la serie animata Gravity Falls, che ha sicuramente aumentato la sua popolarità nel tempo. Un film e una serie di Dungeons & Dragons sono attualmente in lavorazione, con la serie diretta dallo scrittore del franchise di John Wick, Derek Kolstad, mentre il film è guidato dal duo sceneggiatore-regista John Francis Daley e Jonathan Goldstein.

Tuttavia, questa non è la portata dei contenuti incentrati su Dungeons & Dragons che ci verranno proposti, poiché Hasbro intende sfruttare al massimo la crescente popolarità del gioco. Chris Cocks ha anche citato il recente “investimento strategico” per far progredire il gioco digitale attraverso l’acquisizione del set di strumenti Dungeons & Dragons e D&D Beyond, per ben 146 milioni di dollari. Il CEO di Hasbro ha anche parlato dei guadagni dell’azienda e della direzione verso la quale andare, che ovviamente includerà più contenuti di D&D:

“Gran parte di questo [guadagno] è generato dai giochi, ma anche dagli oggetti da collezione e dalla fan economy, che sono una delle nostre attività in più rapida crescita e più importanti. Vediamo una grande opportunità nell’abbracciare l’eredità del gioco mentre acquista più valore attraverso il gioco e l’intrattenimento.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: