Hellboy: David Harbour parla del personaggio e dell’approccio al machismo

Potrebbe la produzione del reboot di Hellboy esser già in procinto di terminare? Parrebbe probabile, e lo sosteniamo dopo che la star del film, David Harbour, ha rivelato alcuni particolari lungo un’intervista rilasciata a Variety lasciando intendere come abbia già finito di girare il film.

Hellboy non ha ancora un titolo definitivo. Ha avuto quello di Hellboy: Rise of the Blood Queen per diverso tempo, ma quel titolo con didascalia fu poi accantonato. Harbour, noto per il suo lavoro nella serie Stranger Things, ha avuto modo di parlare a proposito della produzione:

“E’ stato difficile”, ha scherzato. “Ho 40 anni e mi sono messo a correre e prendere a pugni giganti.

E’ unico e strano. Ci sono cosa che farò che sono diverse. hellboy è lo stesso personaggio dei fumetti, e lo stesso che ha portato Ron [Perlman], ma ci sono alcune cose che si somigliano ed altre che non lo fanno. Penso però che… non lo so, c’è un approccio diverso perché in qualche modo sottolinea cose diverse, credo, rispetto a quello di Ron.”

Secondo Harbour quindi uno degli elementi che caratterizzerà il suo Hellboy in maniera diversa, è proprio l’approccio iper-mascolino che il personaggio possiede, quel modo di fare da macho.

“Ron abbraccia questo machismo dentro se stesso ed in Hellboy, è una cosa che mi piace molto ed è molto divertente, ma penso che Hellboy abbia anche una certa dinamica psionica dove occasionalmente deve dimostrare di essere il leone, deve ruggire, e penso che lui stesso combatta contro questa mascolinità. Non credo però che ne abbia bisogno, forse, quanto ne ha avuto negli altri film. Io ho un approccio diverso. Credo che il mio Hellboy sia messo portato a costruire quel tipo di personalità.”


Il reboot era originariamente un altro film del franchise di Del Toro


Nel cast figurano nomi come quelli di Milla Jovovich nel ruolo della Regina di Sangue, Ian McShane in quello del professor Trevor “Broom” Bruttenholm, e David Harbour in quelli di Hellboy.

In sintesi la storia vede Hellboy assistere in sogno al funerale di Dagda, il Re delle Fate, ed incontrare successivamente e nuovamente una donna che salvò tempo addietro, quando era solo una bambina, Alice Monaghan. La donna gli rivela che è in arrivo una terribile guerra. Gruagach ha infatti richiamato Nimue, la Regina di Sangue, poiché Hellboy ha rifiutato di diventare il nuovo Re delle Fate e, che lo voglia o meno, la Mano Destra del Destino si vedrà costretto ad affrontarla con un esercito al suo fianco. Non vi diciamo di più per non rovinarvi l’eventuale trama, qual’ora potesse darsi che l’avessimo indovinata, ma consigliandovi comunque la lettura di questa bellissima run che riunisce un sacco di particolari mostrato da Mignola sin dal 1993, in un unica opera magna.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: