Henry Cavill racconta della volta che lo rifiutarono per la parte di James Bond perché paffuto

Henry Cavill sembra essere sempre in ottima forma in, ed è utile quando si interpreta spie, supereroi e cacciatori di mostri.

Mentre non è estraneo ai film su spionaggio (basta guardare Mission: Impossible – Fallout), c’è un ruolo nel regno dello spionaggio che non ha ottenuto, ovvero la parte di James Bond.

In una nuova intervista Cavil ha parlato di quando a provato a ricoprire il ruolo di Bond quando Casino Royale era in fase di sviluppo, e ricorda di essere stato richiamato dal regista per il suo peso.

“Probabilmente avrei potuto prepararmi meglio”, ha detto Cavill. “Ricordo il regista, Martin Campbell, che diceva: ‘Sembri un po’ paffuto, Henry’. Non sapevo come allenarmi o fare una dieta. E sono contento che Martin abbia detto qualcosa, perché rispondo bene alla verità. Mi aiuta a migliorare.”

Cavill non ha avuto alcun problema a essere in forma, dopotutto devi essere tremendamente in forma per essere l’Uom D’Acciaio, e ci dispiace sia stato rifiutato per quel ruolo. E’ interessante pensare a come sarebbe stato Cavill nel ruolo di James Bond.

Fonte