Henry Cavill racconta della volta che lo rifiutarono per la parte di James Bond perché paffuto

Henry Cavill sembra essere sempre in ottima forma in, ed è utile quando si interpreta spie, supereroi e cacciatori di mostri.

Mentre non è estraneo ai film su spionaggio (basta guardare Mission: Impossible – Fallout), c’è un ruolo nel regno dello spionaggio che non ha ottenuto, ovvero la parte di James Bond.

In una nuova intervista Cavil ha parlato di quando a provato a ricoprire il ruolo di Bond quando Casino Royale era in fase di sviluppo, e ricorda di essere stato richiamato dal regista per il suo peso.

“Probabilmente avrei potuto prepararmi meglio”, ha detto Cavill. “Ricordo il regista, Martin Campbell, che diceva: ‘Sembri un po’ paffuto, Henry’. Non sapevo come allenarmi o fare una dieta. E sono contento che Martin abbia detto qualcosa, perché rispondo bene alla verità. Mi aiuta a migliorare.”

Cavill non ha avuto alcun problema a essere in forma, dopotutto devi essere tremendamente in forma per essere l’Uom D’Acciaio, e ci dispiace sia stato rifiutato per quel ruolo. E’ interessante pensare a come sarebbe stato Cavill nel ruolo di James Bond.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: