Hogwarts Legacy, il lead designer è accusato di essere estremista e anti-femminista

Hogwarts Legacy, il nuovo gioco ambientato nel mondo magico di Harry Potter è finito al centro di una nuova serie di polemiche, in questo caso non riguardano le dichiarazioni molto controverse della scrittrice J.K. Rowling ma per il suo lead designer, ovvero Troy Leavitt, accusato da alcuni utenti di essere estremista e anti-femminista.

Il tutto è stato messo in evidenza dal giornalista Liam Robertson su Twitter, è abbastanza strano infatti che un colosso come Warner Bros. ha prontamente precisato che J.K. Rowling non era coinvolta nel progetto non appena sono montate le prime polemiche, ma non ha avuto modo di controllare il “curriculum” dei componenti del team di sviluppo. Sul canale YouTube di Leavitt infatti, sembra che ci siano numerosissimi video in cui si inneggia all’anti-femminismo e a svariati concetti di estrema destra, dove si prende gioco delle donne e del loro ruolo nell’industria videoludica.

Questa è una situazione che abbiamo già visto a quella che ha coninvolto di recente l’attrice Gina Carano, interprete diCara Dune, licenziata da LucasFilm e fuori da The Mandalorian per aver espresso dichiarazioni fortemente discutibili sull’olocausto. Robertson ha voluto sottolineare che non è sua intenzione censurare alcun parere, neppure posizioni estremiste come quelle difese da Leavitt nei suoi video, ma che gli utenti interessati al gioco hanno il diritto di sapere chi lavora a Hogwarts Legacy, considerando anche che i controversi video presenti sul canale di Leavitt sono disponibili alla visione per tutti. Attendiamo aggiornamenti e comunicazioni ufficiali di Warner Bros

FearTheLuke

FearTheLuke

Sin da piccolo, la bravura nella nullafacenza lo ha portato ad appassionarsi alla scritturam, al cinema e ai videogames. In questo modo è riuscito ad entrare in mondi fantastici e straordinari da esplorare, fino a quando non si è buscato una freccia nel ginocchio.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: