I fratelli Russo parlano di cosa potrebbe riportarli in seno ai Marvel Studios

Dopo aver realizzato il film con il maggior incasso di tutti i tempi, nessuno avrebbe incolpato Joe e Anthony Russo se si fossero ritirati per il resto dell’anno, invece, sono attualmente a Toronto per promuovere il primo film prodotto dal loro nuovo studio AGBO, Mosul.

Leggi anche: i fratelli Russo parlano del loro nuovo progetto cinematografico al TIFF, Mosul

Girato interamente in arabo, il film è un intenso film di guerra sulla squadra SWAT di Ninevah, una forza di polizia irachena d’élite bloccata in una lotta disperata contro l’ISIS nella città devastata dalla guerra, e presenta un cast di relative incognite, lontano dall’ensemble A-list che i fratelli Russo hanno diretto in Avengers: Endgame.

Il progetto si basa anche su una storia vera, adattata da un articolo del New Yorker del 2017 intitolato, giustamente, “The Avengers of Mosul”, quindi è comprensibile il salto che i Russo hanno fatto dopo aver diretto due film di Captain America e gli ultimi due film degli Avengers.

Riguardo a questo hanno espressamente detto che amano “il tipo di film che la Marvel ci ha offerto. Adoriamo raccontare storie di quel tipo, ma siamo anche attratti da storie più piccole e storie più specifiche. Quindi per noi andare avanti, e muoversi fra i due stili”.

Ed è per questo che SyFy Wire, dopo aver posto domande riguardo a Mosul (che potete trovare nel link in grassetto), il sito ha fatto comprendere perché, anche se Endgame ha chiuso il capitolo Marvel dei Russo per ora, quella porta non è chiusa per sempre. Alla domanda su cosa potrebbe servire per riportare i fratelli all’UCM, sembra che la recente fusione con la Fox offra molte possibilità allettanti.

“Sono cresciuto con la run degli X-Men di John Byrne. Ben Grimm è stato il personaggio preferito da grande, La Cosa. E i Fantastici 4 adesso sono nella scacchiera della Marvel. C’è molto”, ha detto Joe. “Silver Surfer è un personaggio straordinario. Andare a parare verso il lato cosmico-filosofico sarebbe molto divertente. Quindi ci sono molte cose che potrebbero attrarci.”