I Simpson non assumeranno più doppiatori bianchi per doppiare personaggi di colore

I Simpson non presenteranno più attori bianchi che doppiano personaggi non bianchi in futuro.

Fox ha annunciato la decisione venerdì pomeriggio con una semplice dichiarazione: “Andando avanti i Simpson non avranno più attori bianchi che interpretano personaggi non bianchi“, hanno scritto. Questa mossa arriva sulla scia di numerosi programmi animati che shanno scelto di assumere decisioni simili. I Griffin ha visto uno dei loro talent, Mike Henry, la voce di vecchia data di Cleveland Brown, lasciare il ruolo in modo da poter far assumere un attore nero.

All’inizio di quest’anno, per i Simpsons è stato deciso che Hank Azaria non sarebbe più stato il doppiatore di Apu nello show. Questa decisione è nata dalle continue sperimentazioni sullo show dopo che uscì “The Problem With Apu”. A quel tempo, lo spettacolo emise con una dichiarazione la loro decisione, dicendo: “Rispettiamo il viaggio di Hank nei confronti di Apu. Abbiamo concesso il suo desiderio di non dare più voce al personaggio. Apu è amato in tutto il mondo. Lo adoriamo anche noi. Rimanete sintonizzati“.

A Azaria è stato chiesto il suo parere sull’argomento dopo aver preso la decisione, ma sapeva solo che tutto dopo la decisione di dimettersi non dipendeva da lui, poi, tornando all’evento stampa della Television Critics Association per i Simpsons nel 2018, Azaria ha condiviso alcuni pensieri sull’intera situazione.

“Penso che sia davvero importante quando le persone si esprimono su questioni razziali, ciò che ritengono ingiusto, sconvolgente o angosciante o che le rende arrabbiate, tristi o ferite”, ha iniziato. “La cosa più importante da fare è ascoltare, cercare di capire, provare a simpatizzare, che è quello che sto facendo. So che anche i ragazzi dei Simpson lo stanno facendo; ci stanno pensando molto e ne abbiamo discusso un po’. Sicuramente decideranno forse pubblicamente, sicuramente in modo creativo nel contesto dello spettacolo, cosa vogliono fare con il personaggio.”

Queste sono solo le ultime mosse in quanto sia Central Park che Big Mouth hanno preso la decisione di rifondere ruoli di personaggi di colore facendoli doppiare da doppiatori neri. Questo è diventato un momento di riflessione per molti programmi animati mentre lavorano per raggiungere aggiungere diversità in così tante reti e studi, ma la cosa può anche portare ad un nuovo problema e portare gli studi a scegliere persone non per il talento ma per il colore della pelle.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: