Il direttore generale dell’Anec parla della riapertura dei cinema che avverrà domani

Dopo quasi un anno, e un breve momento l’estate scorsa, finalmente i cinema riapriranno, ovviamente nel rispetto totale delle norme anti-covid.

Come riportato su Rainews, saranno circa 120 su 1.400, per adesso, i cinema italiani che domani riapriranno. I numeri, pari al 15 per cento delle strutture in zona gialla (in quelle arancioni e rosse i cinema rimarranno chiusi), li ha consegnati all’Agi Simone Gialdini, direttore generale dell’Anec (associazione nazionale esercenti cinema) con la seguente dichiarazione: “Le condizioni di riapertura sono insostenibili” spiega, elencando il coprifuoco alle 22 che impone l’ultimo spettacolo alle 19:30, il divieto di vendere popcorn e affini e, soprattutto, il fatto che, con la riapertura annunciata solo una decina di giorni fa.

“Non ci sono molti film da portare in sala, la programmazione delle uscite richiede circa quattro/cinque settimane. In questo momento chi riapre lo fa con lo spirito del servizio alla cultura e per contribuire al ritorno alla normalità.”

Multisale e simili impiegheranno più tempo per riaprire, in attesa dell’uscita di blockbuster come Cruella. In merito a questo, il circuito UCI Cinemas ha fatto sapere che riaprirà a metà maggio con il seguente slogan: “L’emozione del cinema tornerà molto presto“.

Quindi, in attesa dei multisala, quelli che riapriranno domani, in quella che Gialdini definisce “la giornata simbolo”, saranno le sale che puntano sul cinema di qualità. Solo a Roma ripartiranno quindici strutture dal Quattro Fontane al Lux, dall’Odeon al Caravaggio al Giulio Cesare. Il decreto prevede che possano essere occupati solo la metà dei posti, con un massimo di 500 persone nelle sale più ampie, con mascherina obbligatoria per tutti anche durante la proiezione.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: