Il regista di Spider-Man: Far From Home allude a zio Ben

Il regista di Spider-Man: Far From Home, Jon Watts, lascia la porta aperta all’apparizione dello zio Ben in un futuro film dell’UCM.

Sia l’iterazione di Tobey Maguire che quella di Andrew Garfield hanno affrontato direttamente la morte dello zio Ben, un momento cruciale nella vita di Peter Parker che lo ha portato sulla strada dell’essere un eroe. Quando Sony e Marvel Studios hanno raggiunto un accordo per consentire a Spider-Man di far parte dell’UCM, il pubblico generale aveva già familiarità con l’origine di Spider-Man, quindi quando la versione di Tom Holland venne introdotta in Captain America: Civil War, Peter era già diventato un eroe a New York.

Sebbene lo zio Ben non sia apparso sullo schermo nel MCU, ci sono state molte allusioni a lui, e Far From Home ha persino fatto un riferimento (SPOILER – la valigia con cui Peter fa i bagagli per la gita scolastica). Per molti versi, Tony Stark in sostanza ha assunto il ruolo di zio Ben per Peter, ma alcuni si stanno ancora chiedendo se Ben si presenterà ad un certo punto. Secondo Watts, tutto è sul tavolo per il momento.

In un’intervista con ScreenCrush, Watts ha affrontato l’argomento zio Ben nell’UCM. Ha confermato che Ben esiste nella frachise e ha continuato poi aggiungendo qualcosa di molto interessante:

“Si. Voglio dire, non lo sappiamo. Non diciamo mai specificamente qualcosa su di lui. Quindi, se lui è in giro o no… Sì. Tutto è sul tavolo da lavoro, è come mi piace dirlo.”

Questi commenti sembrano implicare che è possibile che lo zio Ben sia ancora vivo nell’UCM, ma le probabilità che ciò si riveli vero sono basse. È stato palesemente sottinteso che la tragica morte di Ben è avvenuta fuori dallo schermo; Civil War include una battuta in cui Peter sembra rimpiangere dolorosamente l’incidente (con la frase “Quando riesci a fare le cose che faccio io, ma non lo fai, e poi le succedono cose brutte? Succedono a causa tua“), e in Homecoming Peter dice che non vuole che la zia May sappia che è l’Uomo Ragno perché ha già vissuto molte sofferenze e non vuole aggiungere ulteriore stress alla sua vita.

Pur non dicendo esplicitamente che lo zio Ben è morto, questi due momenti suggeriscono fortemente che sia successo. I registi si limitano a fidarsi del pubblico, che questo sappia di cosa stanno parlando.

Fonte