Il Regno di Fuoco: un art-work mostra in concept originale del film intitolato “Dragons vs Firefighters”

A quasi 20 anni dall’uscita de Il Regno di Fuoco è spuntata online un’art-work realizzata dall’artista Juan Pablo Roldan sul suo profilo Artstation.

La suddetta mostra un pompiere che combatte contro un drago ed è stata ispirata dal classico film del 2002. Assieme all’immagine l’artista ha parlato del pezzo, dicendo:

“Gregg Chabot, che ha co-sceneggiato il film Il Regno di Fuoco, mi ha chiesto di lavorare su un fotogramma chiave che rappresentasse la sceneggiatura originale del film intitolato ‘Dragons vs Firefighters’, per celebrare l’avvicinarsi del 20° anniversario del film, e questo è stato il risultato”.

Ambientato in una Londra distopica assediata dai draghi, Il Regno di Fuoco ha debuttato al terzo posto nel suo weekend di apertura, dietro a Men In Black II e Road To Perdition. Alla fine della sua corsa cinematografica, ha a malapena raschiato il suo budget di 82 milioni (incassando $ 112 milioni a livello internazionale), una cifra interessante se si considera che le sue star – Matthew McConaughey, Christian Bale, Gerard Butler – erano tutte sulla buona strada per la lista dei degli attori di serie A.

“Uno riguarda Il Regno di Fuoco con soggezione”, ha scritto Roger Ebert nel 2002. “L’incredulità è la nostra compagna, ed è duplice: non possiamo credere a ciò che accade nel film, e non possiamo credere che il film sia stato realizzato”.

Il regista ha aggiunto che “non ha senso alle sue condizioni, figuriamoci alle nostre“. Il film è stato spesso descritto come “un mix insolitamente soddisfacente di fantasy medievale, azione militari high-tech e disavventura in stile Mad Max”, mentre con un vibrante stile da B-mobie per il circuito di serie A.

Quelle impressioni hanno riconosciuto qualcosa che anche il defunto produttore hollywoodiano Richard “Dick” Zanuck ha visto. Avendo vinto un premio Oscar per il miglior film per Driving Miss Daisy, Zanuck era meglio conosciuto per aver prodotto classici come The Sound Of Music, The Verdict e Jaws.

“La sceneggiatura originale era stata scritta da questi ragazzi che non credo avessero mai scritto nulla prima”, ha ricordato lo sceneggiatore Matthew Greenberg. “Ricordo di averlo letto quando è stato venduto e di aver pensato: ‘Ah! Perché non ci ho pensato? È fantastico!’. In un certo senso doveva essere scritto da persone che non facevano parte dell’industria cinematografica, perché se avessi detto a qualcuno che il tono era ‘l’apocalisse coi draghi’, mio avrebbero cacciato del loro ufficio!. Zanuck ha scommesso su Gregg Chabot e Kevin Peterka, che non avevano mai fatto nulla prima del film, e da allora non hanno mai fatto nulla.”

Qui sotto potete vedere l’arti-work

 

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: