Il Signore degli Anelli: rivelati un mucchio di dettagli sulla serie Amazon?

Lungo un’intervista a Deutsche Tolkien, un sito tedesco che ha avuto modo di intervistare Tom Shippey, un esperto Tolkeniano che fa parte del team creativo dello show, sono tati forniti alcuni dettagli circa l’attesa serie de Il Signore degli Anelli.

Nell’intervista, che ha toccato diversi argomenti, è stato riferito che la serie potrebbe arrivare sulla piattaforma di streaming di Amazon, Prime Video, composta da ben 20 episodio, rispetto ai 10 episodi da un ora rumoreggiati tempo addietro.

Secondariamente il sito pare aver confermato che, non solo la serie sarà effettivamente ambientata nella Seconda Era – presumibile dal fatto che Numenor è ancora presente – ma che potrebbe raccontare storie come la Caduta di Numenor, avvenuta circa 150 anni dopo, L’Ultima Alleanza per sconfiggere Sauron. E’ stato complicato per loro metter assieme la mappa, in quanto le informazioni a loro disposizione erano una timeline di tre pagine scritta da Tolkien stesso nelle appendici del Signore degli Anelli, unita assieme all’elenco dei Re di Numenor, e un po’ di materiale dei Racconti Incompiuti.

A quanto pare però, Amazon si è presa un certo margine di libertà in merito ad aggiungere o meno qualcosa, visto anche che non sono molti i dettagli noti di questa era. La Tolkien Estate è stata però categorica nel richiedere che la timeline della Seconda Era non venga modificata, ovvero lasciare che Sauron invada L’Eriador per poi venir rimandato indietro da una spedizione Numenoreana per poi infine tornare a Numenor, corrompere alcuni numenoreani e rompere il divieto dei Valar. Amazon potrà aggiungere dettagli, ma non dovrà modificare la successione di eventi in quanto deve essere una serie parte del canone.

A quanto pare è stata scelta la Seconda era perchè la prima e la terza età sono “off-limits”, semplicemente non si può avere. Gli eventi potrebbero essere menzionati al massimo se spiegano gli eventi della Seconda Era, ma se non è descritto o menzionato nel Signore degli Anelli o nelle appendici, probabilmente non possono usarlo. Quindi la domanda è fino a che punto possono accennare agli eventi che hanno avuto luogo, ad esempio, nella Prima Era, che continuano a influenzare la Seconda Era? Esistono diverse mappe autorizzate da Tolkien, non solo quelle con cui abbiamo familiarità, e alcune di quelle mappe hanno dei luoghi che non si trovano nelle altre mappe. Ma se Tolkien li ha autorizzati, allora va bene. Quindi è un po’ un campo minato. Devi camminare molto attentamente ma allo stesso tempo c’è abbastanza spazio per l’interpretazione e la libertà.

Non si sa quando inizieranno le riprese, ma Amazon dovrebbe mandare in onda la serie nel 2021, quindi è possibile che inizino le riprese già quest’anno. Riguardo le location delle riprese non si sa nulla di preciso, non si sa se gireranno in Nuova Zelanda o Scozia, ma sappiamo che le riprese non saranno cronologiche e dipenderanno proprio dalle location.

In ultimo, come accennato ad inizio articolo, “dovrebbero esserci 20 episodi nella prima stagione”, e la serie dovrebbe chiamarsi Il Signore degli Anelli, però non in rimando al romanzo, bensì a Sauron stesso, perchè si concentrerà sull’oscuro personaggio.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: