Il successo di Aquaman e i rapporti fra la Warner e Henry Cavill

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Durante il fine settimana, Henry Cavill è andato su Instagram a fare qualcosa che non aveva fatto da tempo: ha pubblicato qualcosa di relativo a Superman. L’ultima volta che l’ha fatto è stato durante la sera del 12 settembre, ed è stato in risposta alle affermazioni di The Hollywood Reporter che era fuori dal ruolo di Superman, come parte della solita sfilza di rumor nei confronti dei film della DC Films.

Questo è avvenuto dopo diversi mesi di rapporti che un sequel di Superman con Cavill era stato discusso dietro le quinte della Warner. Lo scorso fine settimana, THR ha perfino rivelato che a James Gunn è stato offerta la direzione di un film su Superman, come una delle tante opzioni di corteggiamento dopo che è stato licenziato dai Marvel Studios alla fine dello scorso luglio.

Ma le trattative tra Cavill e lo studio pare avrebbero dato il colpo di grazia nel corso di una riunione tenutasi l’11 settembre 2018. Il giorno successivo, THR ha pubblicato un rapporto in cui affermava che tutto era finito. Hanno confermato un discorso sul fatto che ci fossero stati piani per un cammeo di Superman in Shazam, che però erano stati cancellati per motivi ignoti.

In risposta a questo, il manager di Cavill ha rilasciato una dichiarazione sostenendo che è ancora Superman, e che “il mantello è ancora nel suo armadio”. Quindi dopo la Warner intervenne emettendo questa affermazione:

“Sebbene non siano state prese decisioni in merito ai prossimi film di Superman, abbiamo sempre avuto un grande rispetto e un ottimo rapporto con Henry Cavill, e questo rimane invariato”.

Poi, ore dopo, quel capitolo pareva essere finito con Cavill che ha aggiunto un post riguardo a Superman proveniente dal suo Instagram quella notte. Questo è quanto addietro a settembre, ma da quel giorno ne è passata di acqua sotto i ponti, e molto è cambiato in seno alla DC Entertainment, sopratutto dopo l’incredibile successo di Aquaman, diventato il film basato sui fumetti DC col maggior incasso di tutti i tempi.

Secondo Revenge of the Fans questo si può definire “l’effetto Aquaman”, ovvero l’ultima evoluzione del “Wonder Woman Effect”. La definizione descrive semplicemente lo studio che vede che il pubblico generale è ancora disposto ad abbracciare i personaggi introdotti durante i primi anni di questo universo DC condiviso. E non solo abbracciarli, ma anche al spingerli verso incredibili risultati come hanno appunto fatto con Wonder Woman e Aquaman.

Questi due, assieme a Man of Steel, sono due esempi piuttosto grandi e di successo di come gli stand-alone funzionino meglio dei film corali classici. Tenendo questo a mente, il successo di Aquaman potrebbe fare ben sperare per il Superman di Henry Cavill. Se lo studio prendesse a sentire davvero che Superman può elevarsi a nuovi livelli con il giusto talento dietro le quinte (ma sopratutto un tono e una storia più piacevoli per le grandi masse), allora questo creerebbe un’opportunità di speranza.

Nonostante malelingue e desideri particolari, per quanto riguarda il discorso pubblico, il mantello di Superman rimane nell’armadio di Henry Cavill ed il rapporto tra lo studio e l’attore rimane invariato. Il dubbio è arrivato solo ed unicamente perchè non c’è un film di Superman all’orizzonte nell’agenda della Warner, ma con il successo di Aquaman possiamo aspettarci di venire a conoscenza di qualcosa nei prossimi tempi.

Per questo il recente post su Instagram di Henry Cavill ha fatto tanto parlare di se, perché sia Dany Garcia, che Cavill, che la Warner certamente non hanno intenzione di lasciar andare via il loro protagonista (sopratutto se alla fine l’uscita di scena di Ben Affleck si rivelerà veritiera), e con il successo di Aquaman e la consapevolezza di come gli stand-alone funzioni, non c’è dubbio che qualcuno ai grandi tavoli della Warner sta rimuginando sul dar di nuovo il volo a Cavill in mantello rosso.