Il VFX supervisor de La Mummia – Il Ritorno parla della CGI usata per il Re Scorpione

John Berton Jr., il supervisore degli effetti visivi de La Mummia – Il Ritorno, ha parlato della CGI notoriamente pessima usata per creare la versione generata al computer del Re Scorpione di Dwayne Johnson.

Il sequel del successo del 1999 con Brendan Fraser e Rachel Weisz, La Mummia – Il Ritorno, ha riunito il cast originale per una nuova avventura che li ha visti intraprendere una ricerca su Ahm Shere per localizzare l’esercito del Re Scorpione e sconfiggere la mummia risorta Imhotep. Nonostante abbia ricevuto recensioni contrastanti, il film ha incassato oltre 435 milioni di dollari al botteghino mondiale e il suo impressionante weekend di apertura è stato registrato come il secondo weekend di apertura più alto dell’epoca.

La Mummia – Il Ritorno sarebbe stato anche il debutto cinematografico di Dwayne “The Rock” Johnson, dando il via alla sua impressionante carriera di attore e contribuendo a lanciarlo come uno degli attori più popolari dell’era moderna. Il film ha creato anche un prequel, Il Re Scorpione del 2002, in cui Johnson è stato in grado di tornare nel ruolo di Mathayus e di essere il protagonista del suo lungometraggio.

Sfortunatamente, tuttavia, gli effetti speciali utilizzati ne La Mummia – Il Ritorno per creare il mostruoso personaggio di Johnson non hanno resistito alla prova del tempo – in realtà furono pessimi anche all’epoca – e da allora sono stati oggetto di ludibrio da parte dei fan.

In un recente episodio di VFX Artists React to Bad & Great CGI di Corridor Crew su YouTube, Berton Jr. è stato interrogato sul suo lavoro nel film e su quello che chiama scherzosamente “il peggior effetto visivo girato della storia”. Suggerendo che il team degli effetti visivi non ha avuto il vantaggio di lavorare con riferimenti accurati del volto di Johnson, ammette che “ci sono un sacco di inquadrature che non sembrano grandiose”.

“È stato un giorno buio della mia vita, quando sono andato su Internet, Google mi ha detto ‘Ehi, dai un’occhiata, ecco una cosa interessante che potrebbe interessarti: il peggior effetto visivo girato nella storia’. E io era tipo: ‘Aspetta, quello è il Re Scorpione, dovrei guardare quel video?’. Ma l’ho guardato e mi sono sentito male. La cosa più importante del Re Scorpione in questo film è che non avevamo il riferimento di cui avevamo bisogno. Questa non è una scusa, ma è una spiegazione del modo in cui le cose funzionano a volte nei film. Ovviamente l’abbiamo chiesto, avevamo bisogno di una giornata con Dwayne Johnson per fotografare i dettagli del suo viso, degli occhi e tutte le cose che dopo avremmo fatto. Ma era impegnato con la sua incredibile carriera nella WWE, quindi l’abbiamo avuto per tipo solo 3 giorni forse in Marocco per girare le sue scene.

Penso che se avessi avuto tutto ciò che serviva, l’animazione avrebbe reso meglio, perché è pensata per essere un po’ da cartone animato, e penso che ciò abbia in qualche modo leso le decisioni prese sul fatto che le riprese sarebbero state fatte o meno. Quelle erano pronte e intorno al film c’era un’aspettativa, quindi c’è mancato il tempo per raggiungere un certo livello di qualità.

Il fatto è che in questa sequenza ci sono un sacco di inquadrature che non sembrano grandiose, ma ci sono un sacco di inquadrature che sembrano grandiose. Quando hai qualcosa del genere, devi sempre andare oltre le vicissitudini degli eventi, capire che sei stato sfortunato e fare tesoro di ciò che hai imparato. Semplicemente sapevo che avevamo bisogno di riferimenti ma non potevamo ottenerli.”

Sapere che il team degli effetti visivi de La Mummia – Il Ritorno stava lavorando senza il beneficio di riferimenti più dettagliati per il viso di Johnson aiuta molto a mettere in prospettiva il prodotto finito.

Alla fine, tuttavia, i tentativi tutt’altro che stellari della CGI di ricreare il volto di Johnson non hanno avuto un effetto negativo sulla performance al botteghino del film. Inoltre, non ha impedito a Johnson di passare a cose più grandi e migliori, o al franchise di tornare per un terzo capitolo nel 2008.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: