James Gunn ha rivelato che ha dovuto lottare per dare la parte di Drax a Dave Bautista

A quanto pare, se i Marvel Studios e la Disney fossero riusciti a farsi strada, Dave Bautista probabilmente non avrebbe potuto essere scelto come Drax in Guardiani della Galassia.

Sulla scia del sorprendente successo di The Avengers del 2012, i Marvel Studios sono stati considerati intoccabili. Fino ad oggi, un nuovo film del MCU è visto come una macchina sforna soldi, tuttavia, lo studio ha corso dei rischi per arrivare dove si trova ora – ha cambiato le carte in tavola come com il Tesseract – dall’annuncio dei loro piani per un universo cinematografico interconnesso senza IP importanti come Spider-Man, gli X-Men o i Fantastici 4, fino all’annuncio a sorpresa dell’adattamento di Guardiani della Galassia, un film con la base di una super-squadra in realtà poco conosciuta.

Alla fine questi rischi hanno decisamente ripagato alla grande, ma non è stato sempre un successo garantito.

In vista dell’uscita di Guardiani della Galassia nell’agosto del 2014, l’industria cinematografica si stava preparando per quello che molti si aspettavano sarebbe stato il primo flop finanziario dei Marvel Studios. Il film proveniva da un regista (allora) relativamente sconosciuto senza successi commerciali a suo nome; è interpretato da Chris Pratt, un protagonista non testato che era meglio conosciuto come il ragazzo paffuto e divertente di Parks & Recreation della NBC; e le due più grandi star del film, Vin Diesel e Bradley Cooper, stavano solo prestando la loro voce al progetto.

Gli oppositori sono stati tutti smentiti quando il film ha incassato 772 milioni di dollari in tutto il mondo, superando di gran lunga anche le aspettative più generose.

Gran parte del successo del film è riconducibile alla chimica tra i suoi protagonisti, un gruppo eterogeneo di disadattati che trovano una famiglia tra di loro. È difficile immaginare altri attori che interpretano personaggi come Gamora, Star-Lord e gli altri, ma James Gunn ha rivelato via Twitter che ha dovuto combattere particolarmente duramente per assicurarsi che Dave Bautista avrebbe interpretato il ruolo di Drax.

Rispondendo alla domanda di un fan sull’argomento, Gunn ha rivelato questa cosa, dicendo che “è stata la battaglia più degna che io abbia mai combattuto“.

Forse i Marvel Studios volevano un attore più famoso per il ruolo. Nel 2014, Bautista era apparso in film come Riddick e L’Uomo coi Pugni di Ferro, ma era ben lungi dall’essere un nome familiare e relativamente sconosciuto al di fuori dei circoli dei fan del wrestling. Tuttavia, Bautista si è dimostrato all’altezza di una parte come quella avuta con Guardiani della Galassia, diventando immediatamente una star di successo in un film pieno zeppo di star.

James Gunn sapeva di avere qualcosa di speciale tra le mani con Bautista, anche se i Marvel Studios e la Disney non potevano vederlo in quel momento.

Drax e il resto dei Guardiani sono stati visti l’ultima volta in Avengers: Endgame, e dovrebbero apparire nel prossimo Guardiani della Galassia Vol. 3, come anche possibilmente in Thor: Love and Thunder. Nel frattempo, il ruolo di Bautista nel MCU lo ha portato a diventare una stella del cinema a tutto tondo, con ruoli secondari in Blade Runner 2049 e Spectre, nonché ruoli principali in film come Stuber, My Spy e l’imminente film Netflix di Zack Snyder, Army of the Dead.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: