James Wan commenta la notizia dello spin-off sui Trench

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Quando ci si rifà alle basi che tengono in piedi un film come Aquaman, vediamo una trama semplice con un ragazzo destinato a diventare re, che nuota, parla con i pesci e combatte al fianco della bella e potente principessa Mera.

La recente interazione cinematografica ha dimostrato che una cosa fino ad ora ritenuta ridicola dal grande pubblico, può funzionare su grande schermo (esattamente come fece Peyton Reed con Ant-Man), ed anche se la percezione del film è stata ottima, l’idea di base potrebbe essersi spostata. Il re dei mari si è unito al club dell’incasso da miliardi di dollari, e come tale, le possibilità nell’espandere il franchise sono infinite come il mare stesso.

Qualche giorno fa è dilagata la notizia che la Warner Bros sta perseguendo attivamente l’idea di realizzare uno spin-off basato sulle bestie del Trench, e questa cosa – oltre ad esser stata accolta con dissenso dai fan del DCEU . Potrebbe star a significare che come se l’angolo di Aquaman del DC Extended Universe può essere arricchito ancora di più, come se avesse il suo piccolo universo.

Un universo dentro un universo, se vogliamo. Come i fumetti, puoi raccontare storie basate su questo personaggio che non ha necessariamente un impatto sul resto franchise – similarmente all’idea dietro al film su Joker – e con il lavoro di James Wan nell’horror e la costruzione dell’universo di The Conjuring, ciò non dovrebbe sorprendere.

James Wan senza dubbio conosce il modo di far fruttare la cosa. Il regista di Aquaman è molto attivo sui social media e, quando la notizia dello spin-off sulle bestie del Trench è divenuta pubblica, ha realizzato che quella sarebbe una storia con diverse potenzialità di un universo cinematografico che ruota attorno ad Aquaman. Il regista ha affidato al suo Twitter, ritwittando l’articolo di The Hollywood Reporter, il suo personale ringraziamento al sito per le loro parole sul suo impegno in Aquaman, e ribadendo che il suo lavoro non influisce sulla realizzazione di altri progetti. Seppur non abbia confermato la realizzazione dello spin-off, James Wan ha comunque sottolineato che Aquaman è sempre stato pensato come base per costruire un universo molto più grande.

Data l’abilità di James Wan di ritagliarsi una nicchia nei franchise, e con la speranza di vederlo in un contesto horror, è possibile che l’angolo di Aquaman del DCEU si stia ampliato realmente senza per forza dover impattare sulle altre aree del DCEU. Ancora una volta, come quando si legge un fumetto, dare un’occhiata alle avventure di Aquaman di una determinata settimana non implica che le sue vicende influenzeranno ciò che accade per esempio a Gotham City o a Metropolis.

Tuttavia, si può anche pensare al gesto della Warner come la realizzazione del desiderio di battere il ferro finchè è ancora caldo, e per quanto potrebbe effettivamente essere una buona mossa dal punto di vista commerciale, forse sarebbe meglio concentrarsi su quei film che i fan chiamano a gran voce da ormai diverso tempo, come il sequel di Man of Steel.