Jason David Frank: la moglie dell’attore ha rivelato la vera causa della morte

Tammie Frank, la vedova dell’attore e star di arti marziali miste Jason David Frank, ha rivelato che suo marito è morto per suicidio.

La morte di Frank è stata confermata il 20 novembre. All’epoca non è stata fornita alcuna causa di morte, tuttavia i rapporti indicavano il suicidio. In un’intervista con People pubblicata mercoledì, Tammie Frank ha cercato di mettere le cose in chiaro.

“Mentre Jason era un nome noto per alcuni, abbiamo vissuto una vita molto normale con alti e bassi, proprio come chiunque altro. Mi ha scioccato e rattristato oltre ogni immaginazione vedere che i media hanno trasformato la tragedia della mia famiglia in una favola. Dalla morte di Jason sono stata molestata online, e non sopporto più di vedere calunniato il buon nome di mio marito.”

Frank era noto per la sua interpretazione di Tommy Oliver (alias Green Ranger) dallo spettacolo originale Mighty Morphin Power Rangers degli anni ’90. Poi è diventato il White Ranger, interpretando il personaggio sia negli adattamenti televisivi che cinematografici del popolare franchise.

Tammie ha detto a People che c’erano state supposizioni errate sulla loro relazione di coppia.

”Inizialmente avevamo programmato di separarci; quella parte è vera. Tuttavia, questa è solo una parte della storia. La parte che non è stata raccontata è che al momento della sua morte avevamo annullato la nostra separazione ed eravamo in procinto di ricongiungerci.”

La coppia era stata in una “fuga del fine settimana” a un evento di ballo country e al ritorno al loro hotel, Tammie Frank ha spiegato:

“Per aiutare Jason a rilassarsi e smaltire la sbornia prima di andare a dormire, sono scesa a prendere degli spuntini dall’atrio. Devo essere stata via non più di 10 minuti. Sono tornata di sopra e ho cominciato a bussare alla porta senza ricevere risposta. Ho bussato ripetutamente e ho continuato a chiamare il suo nome per farmi aprire. Non so se il personale dell’hotel o un ospite abbia chiamato la polizia, ma dopo che sono stata portata di sotto dalla polizia, sono stati in grado di aprire la porta e hanno scoperto che Jason si era tolto la vita.

Amavo mio marito e stavamo cercando di risolvere i nostri problemi. La sua morte è uno shock per me come chiunque altro. La verità è che non avevo idea che Jason stesse pensando di porre fine alla sua vita. Sì, aveva già lottato con problemi di salute mentale e depressione, ma non avrei mai potuto prevedere cosa sarebbe successo quella notte.

Smettete di fare supposizioni e lasciate che la mia famiglia si addolori pacificamente.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: