Jesse Eisenberg rivela che gli piacerebbe interpretare di nuovo Lex Luthor

Jesse Eisenberg afferma che gli piacerebbe interpretare di nuovo Lex Luthor.

Eisenberg ha interpretato per la prima volta il cattivo della DC in Batman v Superman: Dawn of Justice nel 2016, prima di apparire nella scena dei titoli di coda di Justice League. L’ultima scena del film ha rivelato che Lex era uscito di prigione e, in base al suo incontro con Deathstroke, ha anticipato che stava pianificando di istituire la Legion of Doom.

Nonostante quindi Justice League abbia dato a Lex Luthor un ruolo più importante nel DCEU, Warner Bros. ha iniziato ad adottare un approccio diverso alla serie di film. Invece di copiare lo stile Marvel, cosa che in realtà non ha mai fatto per davvero, la major si è concentrata invece su progetti autonomi come Joker, Shazam, Aquaman e The Batman. Ciò non significa che lo studio non abbia in programma altri sequel ambientati nella timeline del DCEU di Zack Snyder, come Wonder Woman 1984, Aquaman 2, The Suicide Squad e The Batman stesso, ma oggigiorno la Warner Bros. sembra essere molto meno interessata alla creazione di un universo esteso intensamente interconnesso, e molto più felice di dare caratterizzazione all’universo espanso attraverso rimandi e easter egg nei suoi film stand-alone, piuttosto che sacrificare lo svolgimento della trama per connettere tutti i film in maniera pesante.

Questo approccio sembra funzionare bene per la Warner Bros., ma molti fan vorrebbero una conclusione della storia di Lex Luthor, incluso lo stesso Eisenberg.

In un’intervista con INTHEPANDA, Eisenberg ha rivelato che gli piacerebbe tornare al ruolo di Lex Luthor nel DCEU. Eisenberg non ha confermato ovviamente il suo ritorno in alcun modo, ma sembra eccitato circa la possibilità.

“Oh sì, mi piacerebbe farlo perché è un personaggio così bello. Interpretare un cattivo in un film di supereroi è la parte divertente. I bravi ragazzi stanno bene, ma il cattivo è la parte divertente perché diventi più esuberante. L’eroe di solito riesce a sopravvivere ma il cattivo ha tutte le battute più divertenti.”

Con il DCEU come uno dei più grandi progetti in cui Eisenberg è stato coinvolto, l’attore non ha avuto timore di parlare di Lex Luthor nelle interviste. L’attore ha già parlato del suo futuro nel DCEU, rivelando una volta i suoi dubbi sul ritorno come Lex Luthor. Ad Eisenberg, come la maggior parte degli attori di Justice League, è stato anche chiesto della Snyder Cut del film, di cui l’attore ha confermato di non aver mai sentito parlare prima.

Il ritorno di Lex Luthor è ancora ignoto al momento, ma almeno la Warner Bros. ha l’opportunità di chiamare Eisenberg se lo desiderasse. L’attore sembra più che disposto a tornare, ma dopo Justice League, è piuttosto improbabile che lo farà mai. Justice League 2 probabilmente non accadrà mai dato il contraccolpo ricevuto dal primo film, e con The Suicide Squad e The Batman nel DCEU sembra in atto un piccolo soft-reboot, che non farà finta il passato non sia mai successo, ma cercherà di dare nuova linfa al franchise.

Man of Steel 2 potrebbe essere un altro luogo naturale in cui includere Lex Luthor e la Legion of Doom, ma nonostante Henry Cavill sia interessato a tornare come Superman, non c’è stata ancora alcuna parola su quando, o se, il sequel diverrà realtà.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: