Joe Manganiello parla del confronto fra Batman e Deathstroke e dell’introduzione di Batgirl nel film di Ben Affleck

Ora che la Zack Snyder’s Justice League è uscita, molti fan della DC si chiedono cosa sarebbe potuto venire dopo.

La Warner Bros. ha chiarito che la Snyder Cut è il capitolo finale dell’impegno di Zack Snyder con l’Universo DC Films – e in questo momento sembra includere tutti i progetti che Justice League avrebbe dovuto creare. Uno degli spin-off più grandi che sarebbero dovuti accadere era il film solista di Batman con Ben Affleck, che avrebbe visto Il Cavaliere Oscuro contro il Deathstroke di Joe Manganiello. Snyder ha incluso l’originale scena post-credits di Justice League nel suo taglio, che ha messo in scena una chiacchierata fra Deathstroke e Lex Luthor, dove quest’ultimo gli faceva sapere la vera identità di Batman.

Durante la sua apparizione sul podcast di Comicbook, Joe Manganiello ha condiviso i dettagli di ciò che lui e Ben Affleck avevano in lavorazione per il loro film su Batman.

Alcuni dei dettagli che Manganiello ha condiviso che abbiamo sentito prima hanno rivelato che Deathstroke doveva dare la caccia a Batman, scatenando il caos nella sua vita personale e nella sua vita da supereroe, mettendo anche in scena una sequenza di combattimento ispirata al videogioco Arkham Origins. Tuttavia, c’era un dettaglio che Manganiello ha tenuto per se, e che ora ha rivelato: il film avrebbe visto l’introduzione di Batgirl mettendo poi la vigilante proprio contro il mercenario.

“C’era una specie di grande resa dei conti. Batgirl avrebbe partecipato per cercare di aiutare Bruce, perché Deathstroke è così veloce che può anticipare i movimenti di Bruce. E ci sarebbe stata questa enorme lotta a Gotham City dove Batman sarebbe stato spaventato, perché si sarebbe reso conto di aver incontrato qualcuno che può batterlo. E questo avrebbe portato a questa grande battaglia culminante per le strade di Gotham City alla fine.”

L’attore ha poi aggiunto, a proposito del genere: “Era un vero thriller psicologico con Deathstroke. Era quasi un film horror, lui era lo squalo!“.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: