Johnny Depp: la Disney voleva tagliare i ponti con lui per Pirati dei Caraibi 6 “per essere sicuri”

Johnny Depp ha riconosciuto mercoledì che la Disney nutriva già una certa diffidenza nel continuare a lavorare con lui prima che l’ex moglie Amber Heard scrivesse un editoriale alludendo alle sue affermazioni di abuso nel dicembre del 2018, mentre il suo controinterrogatorio è iniziato in un’aula di tribunale della Virginia.

Depp ha accusato Heard di aver rovinato la sua carriera pubblicando il pezzo. Le sta facendo causa per $ 50 milioni, sostenendo che le sue affermazioni sono state inventate e che è stata lei a abusare di lui. Interrogato dal suo stesso avvocato, Depp ha detto che la Disney lo ha fatto fuori dal sesto capitolo di “Pirati dei Caraibi” pochi giorni dopo la pubblicazione del pezzo. Il film non è stato prodotto ed è attualmente in stato di fermo.

Ma durante il controinterrogatorio, l’avvocato della Heard, Ben Rottenborn, ha chiesto informazioni su un articolo del Daily Mail dell’ottobre del 2018, che riportava che Depp era “fuori dal ruolo di Jack Sparrow”.

“Non ne ero consapevole, ma non mi sorprende”, ha testimoniato Depp. “Sono trascorsi due anni di continui discorsi in tutto il mondo sul fatto che io fossi questa persona che che picchia la moglie. Quindi sono sicuro che la Disney stesse cercando di tagliare i ponti per essere al sicuro. Il movimento #MeToo era in pieno svolgimento in quel momento.”

Heard ha accusato Depp per la prima volta di violenza domestica quando ha presentato istanza restrittiva nel 2016. Tali affermazioni sono state risolte quando il divorzio della coppia è stato ufficializzato pochi mesi dopo, e lui e la Heard hanno rilasciato una dichiarazione congiunta che includeva la frase che “nessuna delle parti ha fatto false accuse a scopo di lucro”. Depp ha affermato che gli avvocati avevano elaborato la dichiarazione e che aveva voluto combattere le accuse perché “non c’era un oncia di verità in essa”. Ma alla fine, ha accettato di pagarle 7 milioni di dollari – che ha promesso di donare in beneficenza – per risolvere il divorzio.

“Il consiglio che mi è stato dato è stato di non combattere”, ha testimoniato. “Non mi è stata data molta scelta.”

Depp sostiene di aver subito un danno alla carriera quando Heard ha citato le affermazioni nel pezzo del Washington Post, che alludeva a Depp ma non lo identificava per nome. Per prevalere dovrà dimostrare che i danni alla sua carriera provengono dal pezzo del 2018 e non dalle precedenti accuse. Depp ha sostenuto che il pezzo ha avuto un effetto.

“Sarei un vero sempliciotto a non pensare che ci sia stato un effetto sulla mia carriera sulla base delle parole della signora Heard, indipendentemente dal fatto che abbiano menzionato il mio nome o meno”, ha aiutato.

Ma ha anche affermato che la sua carriera è “finita” nel “secondo in cui sono state fatte le accuse“.

“Una volta che è successo, ho perso”, ha detto. “Non importa l’esito di questo processo, me lo porterò dietro per il resto dei miei giorni… L’ho citata in giudizio per diffamazione e le varie falsità che ha usato per porre fine alla mia vita.”

Depp ha testimoniato che anche dopo che la Disney l’ha rimosso da “Pirati 6”, la compagnia ha continuato a vendere il suo personaggio nei parchi a tema di tutto il mondo: “Non hanno rimosso il mio personaggio dalle giostre”, ha detto. “Non hanno smesso di vendere le bambole del Capitan Jack Sparrow. Non hanno smesso di vendere nulla. Semplicemente non volevano me”.

Rottenborn ha anche fatto riferimento a qualcosa che Depp aveva detto nella sua deposizione, in cui indicava che non avrebbe voluto lavorare su “Pirati 6” se gli fosse stato offerto, cosa a cui Depp ha risposto affermativamente. L’attore ha poi preso posizione nel quinto giorno del processo. Il suo avvocato, Jessica Meyers, lo ha guidato attraverso diverse ore di testimonianza in cui ha raccontato liti con Heard, incluso un episodio in cui la punta del dito medio destro gli è stata mozzata. Depp ha affermato che Heard lo avrebbe ripetutamente attaccato e molestato, e che in solitamente si nascondeva in camera da letto o in bagno. Ha negato di essere mai stato violento con Heard.

La Mayers ha concluso il suo esame diretto di Depp mercoledì pomeriggio. Il controinterrogatorio di Rottenborn continuerà giovedì. Heard prenderà posizione più avanti nel processo, che dovrebbe durare circa sei settimane. In un precedente processo nel Regno Unito, un giudice ha respinto la denuncia per diffamazione di Depp contro il quotidiano The Sun, ritenendo che le accuse di abuso di Heard fossero “sostanzialmente vere”.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: