Justice League: la battaglia del flashback rimandava all’Equazione Anti-Vita

Justice League: la battaglia del flashback rimandava all’Equazione Anti-Vita

Nel corso del tempo che ci ha diviso dall’uscita di Justice League, in mucchio di informazioni sono arrivate online, principalmente riguardo la famosa Snyder Cut, e grazie ad alcuni rivelazioni fatte da Zack Snyder stesso su Vero, molti fan hanno messo insieme una miriade di cose che hanno portato a comprendere alcune linee narrative che il regista avrebbe voluto portare nel cinecomic corale.

Tempo addietro vi abbiamo parlato di alcune discussioni circa la scena flashback di Justice League, dove Diana Prince, alias Wonder Woman, spiega a Bruce Wayne che nel passato si è verificata una grande guerra fra Steppewolf con le sue legioni di Apokolips, e le tribù degli uomini.

Adesso, a quanto pare, sarebbe confermato che le razze viste nella sequenza flashback di Justice League avrebbero dovuto combattere per l’equazione anti-vita. Questa particolare formula è nota al mondo dei fumetti DC Comics per esser stata creata da Jack Kirby in persona come metafora dei nazisti e l’orrore del loro movimento. La stessa permette al suo possessore di asservire al suo volere tutte le creature senzienti. Il nome Equazione Anti-Vita viene da un parallelismo che Kirby fece con il fatto che non sei veramente vivo, se sei sotto il completo controllo di qualcuno.

Nella scena, quando sentiamo dire “lo chiamavano Steppenwolf, la fine dei mondi”, vediamo il potente malvagio sferrare un violento colpo a terra con la propria ascia, e far saltare in aria la terra circostante in una corona di fuoco, che rimanda al parallelismo infernale di Apokolips ed i suoi abitanti.

Secondo alcune indiscrezioni, quando Steppenwolf comincia la sua invasione, dopo che l’ascia ha infuocato la terra, si vedrebbero dei simboli delinearsi lungo il terreno. Stando a questa teoria quei simboli non sarebbero messi li casualmente, ma rimanderebbero proprio all’Equazione. La cosa sarebbe potuta finire in un’affascinante bolla di sapone, ma la risposta di Zack Snyder: “do the Math“, che può essere tradotto con “fai 2 più 2“, ha contribuito a renderla una tantum più veritiera.

L’invasione all’interno del DC Extended Universe è apparsa quindi come non casuale, a differenza di come parrebbe apparire nella pellicola, infatti, esattamente come nei fumetti, potrebbe mettere in luce il desiderio di Darkseid di assoggettare l’umanità proprio perché convinto che l’Equazione si trovi nel subconscio degli esseri umani.

Molti cambiamenti si sono verificati una volta che Zack Snyder ha lasciato il film e Joss Whedon è diventato regista. Da allora, i fan hanno lanciato petizioni per ricevere la famosa versione di Snyder del film, che quindi potrebbe aver originariamente incluso Darkseid e l’equazione anti-vita. Non si sa fino a che punto sarebbe stata presente l’Equazione Anti-Vita nel film, ma dato che Darkseid era originariamente previsto, l’introduzione di quest’arma poteva effettivamente essere molto importante.

Grazie a Weta Digital, una delle compagnie che si p occupata degli effetti speciali del film, avrebbe confermato sul proprio sito che l’imponente scena flashback vedeva al proprio centro l’Equazione Anti-Vita. Sotto la scheda dei film sul loro sito web, possiamo leggere una didascalia che recita:

“Abbiamo gestito il flashback della battaglia in cui Steppenwolf e le legioni di eserciti provenienti da tutto l’Universo DC combattono per l’equazione anti-vita.”

Dato che i dipartimenti di effetti digitali devono ovviamente avere una profonda comprensione del film prima d’iniziare a creare, ciò conferma in maniera piuttosto affidabile che l’Equazione Anti-Vita era originariamente inclusa nella versione originale di Justice League.

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: