Justice League: smentita l’apparizione di Supergirl alla fine del trailer

Da quando il nuovo trailer di Justice League è arrivato online a seguito del panel Warner al San Diego Comic-Con, si sono susseguiti un sacco di rumor, come anche un sacco di speculazioni che hanno preso frame per frame il video tentando di contestualizzarlo.

Alcune delle più note speculazioni che naturalmente quelle rimangono visto che non c’è assolutamente niente di confermato, vedrebbe la ragazza d’acciaio, Kara Zor-El, essere comparsa in un momento preciso all’interno del video e quindi essere la persona con cui Alfred parla alla fine del trailer. Le supposizioni più plausibili vedrebbero Superman parlare con Aflred, una volta tornato in vita, ma per molti rimane ferrea l’ipotesi che si tratti proprio della cugina di Superman, Supergirl.

Purtroppo però dobbiamo smorzare le aspettative, e come successe per Star Wars: The Last Jedi, dove gli americani capirono grazie alla nostra lingua che l’articolo di fonte “Last” era plurale, oggi cerchiamo di comprendere meglio il finale del trailer grazie ad una lingua straniera.

Nella versione indiana del trailer Alfred utilizza un particolare pronome personale di genere che mette in luce il sesso della persona con cui parla. Sappiamo che nella versione italiana il maggiordomo di Batman si riferisce al misterioso personaggi dandogli del tu, pronome personale che in italiano è neutro quindi perfetto per alimentare il mistero, ma nella versione indiana Alfred pronuncia il pronome “tu” come viene utilizzato nella loro lingua per riferirsi ad una persona di sesso maschile, cosa che quindi escluderebbe la comparsa della ragazza d’acciaio.

Altre vorrebbero fosse Lanterna Verde ma entrambe le supposizioni non sussistono perchè Alfred da l’idea di conoscere la persona con cui parla alla fine del trailer, o quantomeno averlo già visto.

Ciò non esclude naturalmente che, nel frame ormai ben noto in cui si vede Bruce Wayne guardare quello che pare essere un ologramma, il personaggio il cui mantello rosso sventola al vento possa essere Supergirl. Siamo convinti di questo per via della dimensione dei polpacci e per via della lunghezza del mantello, ed avrebbe anche senso perché introdurre, ma non mostrare, un personaggio come Kara Zor-El potrebbe dare il via alla trama del noto film d’animazione Superman/Batman: Apocalyspe, dove la giovane kryptoniana arriva sulla Terra, viene addestrata da Diana e poi braccata da Darkseid ed i suoi parademoni.


Guarda qui il nuovo trailer in italiano


Justice League uscirà il 16 novembre 2017 con Zack Snyder alla regia su una sceneggiatura di Chris Terrio.

Nel cast Ben Affleck (Bruce Wayne/Batman), Henry Cavill (Clark Kent/Superman), Gal Gadot (Diana Prince(Wonder Woman), Jason Momoa (Arthur Curry/Aquaman), Ezra Miller (Barry Allen/Flash), Ray Fisher (Victor Stone(Cyborg), Ciaràn Hinds (Steppenwolf), Amy Adams (Lois Lane), J.K. Simmons (Commissario James Gordon), Amber Heard (Mera), Willem Dafoe (Nuidis Vulko), Jeremy Irons (Alfred Pennyworth), Jesse Eisenberg (Lex Luthor), Connie Nielsen (Hippolyta), Joe Morton (Dr. Silas Stone), Kiersey Clemons (Iris West) e Michael McElhatton.

La fotografia sarà a cura di Fabian Wagner e non più da Larry Fong. La colonna sonora sarà composta da Junkie XL dopo la collaborazione con Hans Zimmer per Batman v Superman, dato che Zimmer ha dichiarato di non voler più fare musiche per cinecomics.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: