Karen Gillan parla di Nebula e di come vorrebbe vederla ricostruire la sua vita dopo Thanos

La star di Guardiani della Galassia Vol.3, Karen Gillan, afferma che Nebula sta “iniziando a ricostruire la sua vita” dopo la morte del padre adottivo Thanos (Josh Brolin) in Avengers: Endgame.

Lì Nebula, attraverso i viaggi nel tempo, si è riunita con la versione 2014 della sorella adottiva ed ex rivale, Gamora (Zoe Saldana), uccisa da Thanos nel 2018 quando il Titano Pazzo sacrificò la sua “figlia preferita” per prendere la gemma dell’anima – una delle sei Gemme dell’Infinito che Thanos doveva collezionare per raggiungere il suo obiettivo di eliminare metà di tutta la vita nell’universo.

“Sono stata in grado di usare molti saggi di psicologia su quel personaggio, perché è una persona che ha affrontato gli abusi di suo padre fin da giovane”, ha detto Gillan durante un panel virtuale al GalaxyCon Live. “Non per renderlo troppo pesante, ma ha messo le sorelle l’una contro l’altra – lei sarebbe stata inferiore e il capro espiatorio, mentre l’altra era la bambina d’oro. In realtà è una cosa abbastanza comune all’interno delle famiglie e fra fratelli e sorelle. Non ho fratelli, quindi è qualcosa che ho dovuto imparare.”

Per Gillan, che ha interpretato il personaggio dal primo Guardiani della Galassia diretto da James Gunn nel 2014, ha c’è ammirazione verso Nebula per la sua capacità di evolvere.

“In Avengers, ha dovuto affrontare la fonte del suo abuso, guardarlo eliminato dalla sua vita”, ha detto Gillan. “Sto pensando al futuro di Nebula, nel senso come sarà adesso che quella persona responsabile degli abusi è morta? Come si rimetterà in piedi?
Perché è una strana sensazione, penso, per qualcuno che è stato abusato da un genitore, perché ancora li amano e sono tristi di averli visti andarsene, ma li odiano anche, e sono contenti che siano morti.”

Nebula ha “avuto dei momenti difficili”, e ciò ha portato Gillan a percepire verso di lei “simpatia ed empatia“. Nel vol. 3, ha aggiunto Gillan: “sono interessata a provare a portarla in un posto dove inizierà a ricostruire la sua vita“.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: